Prima volta sul BLOG dell’ARTISTA MARZIALE? Inizia da QUI!

SERGIO SIMONCELLI artista marziale

 

Benvenuto.

Se stai cercando suggerimenti o informazioni veramente utili per muoverti consapevolmente nel mondo delle arti marziali oggi, sei nel posto giusto!

 

“Qual’è l’arte marziale piu’ efficace (tra le decine a disposizione)?”

Questa è una delle domande “piu’ gettonate” dalla maggior parte delle persone che incontro in questo particolare “periodo storico”. Evidentemente “qualcosa sfugge” e non ci si rende conto che la differenza di efficacia “trascende” il tipo di disciplina, e va ricercata altrove!

Legittima confusione…

Se ci rifletti, un quesito simile denota una “certa confusione” da un lato ed una “convinzione” dall’altro!… CHIAREZZA ed UMILTA’ ne sono eventualmente una soluzione, ma la “reale richiesta” che si cela tra le righe è un’altra:

“Come faccio a sapere che questo corso appagherà le mie esigenze?”

Da insider, non solo ritengo questo dubbio piu’ che legittimo per il neofita, ma ho deciso di mettere a disposizione “parecchio materiale” per far luce sulla questione!

Per cui, mettiti comodo, e se hai voglia di vedere quanto è profonda la tana del bianconiglio, buttati nella “lettura degli articoli” con spirito critico: “non credere ad una sola parola di quanto leggerai!

mettiti in discussione, verifica e ragionaci CON LA TUA TESTA“! 😉

Ps.gli articoli del mio BLOG non sono adatti:

  • agli INVASATI (quelli convinti che esista un unico credo di valore e che sia il loro!)
  • agli ARROGANTI (quelli in grado di scorgere “diversi universi” ma totalmente incapaci di coglierne le INTER CONNESSIONI)
  • ai PRESUNTUOSI (quelli che ritengono di NON aver bisogno di mettersi in discussione… di solito per il semplice fatto che “SENTONO LA NON CONVENIENZA A FARLO” per il rischio di veder crollare come un mazzo di carte, l’IMMAGINE SOVRASTIMATA CHE HANNO E CHE “VENDONO” DI SE STESSI)

 

Una realtà che cambia…

Prima degli anni ’80 il panorama marziale italiano era semplicemente rivolto quasi totalmente a Karate & Judo!

Ergo, la scelta era piuttosto a senso unico!

Successivamente, con la complicità dei film su Bruce Lee e l’arrivo dei “primi maestri cinesi“, si è creata una richiesta di mercato che comprendeva anche il “kung fu”! Soldi da spendere ce n’erano, e tendenzialmente, si “riversava la propria fiducia” nella disciplina ritenuta “piu’ credibile“!

Di certo non si puo’ dire lo stesso oggi: le discipline si sono moltiplicate come funghi sulle Alpi nel mese di Agosto, ma il “metodo di scelta” è ancora quello “del paleolitico”!

Kung fu? Krav Maga? Aikido? Karate? Systema? Judo? Ju Jitsu? Silat? Brazilian Ju Jitsu? Muai Thai? Taekwondo? Viet Vo Dao? Capoeira? Sambo? Eskrima?

Il “menù” è talmente variegato e “l’informazione media” talmente distorta, che per poter rispondere alla domanda in modo intelligente, dovremmo “diventare degli esperti di una disciplina prima ancora di iscriverci al corso“!!! (se stai pensando di rivolgerti a maghi, palla di cristallo, carte da tarocchi o al sorriso ammiccante dell’istruttore, è meglio che “risparmi tempo chiudendo QUI con la lettura” e cerchi altrove! non si scherza su “queste cose”) 😉

Un passo avanti rispetto alla concorrenza…

Anche se “apparentemente paradossale”, “una scelta intelligente” nel 2015 puo’ essere fatta!           Ma solo a 2 condizioni:

  1. Sia messo a disposizione dei potenziali allievi un “sistema informativo e formativo onesto e di qualità” da parte delle “scuole“!
  2. Ci sia da parte degli utenti un sincero interesse a mettersi in discussione ed usufruirne battendo la via del “comprendere”!

Non è piu’ “materialmente possibile” basarsi sulle “classiche 2 lezioni di prova” a cui delegare “una sufficiente consapevolezza in termini di scelta”! Le “esigenze di oggi” sono estremamente variegate rispetto a 35 anni fa, e con loro devono mutare anche le soluzioni!

A me “quel maestro piace”…

Aggiungiamoci che “di solito”, i formatori, riescono piuttosto facilmente a indorare la pillola per un paio d’ore! Ma è sulla distanza che finiscono poi per rivelarsi “praticamente sempre” di 2 tipi:

  1. L’invasato di turno che tiene corsi in cui “devi crederci“. Hai presente quelle personcine “leggermente egocentriche ed autoritarie” che fanno proseliti su valori come la fedeltà e si ergono al “semi-dio della propria parrocchia”?!? (“semi” per dimostrare la propria umiltà confondendola con la “modestia“)
  2. Il “talentuoso” in qualche specialità che “si vende come testimonial di se stesso“: l’ex atleta che sottolinea l’importanza della “prestanza fisica” e che tiene “corsi di quello” spacciandoli per corsi di arti marziali… l’ex combattente che sottolinea l’importanza del combattimento e che ti fa fare 1 ora e 1/2 di quello ad ogni lezione spacciandoli per “corsi di arti marziali”…

LO CONFESSO: la cosa che in piu’ di 20 anni di pratica mi ha sempre colpito di questo affascinante mondo, è che c’è pieno di “atleti, di combattenti, di guerrieri, di Maestri, di santoni”… MA DI INSEGNANTI CE NE SONO VERAMENTE POCHI!!!!

Hobby o “qualcosa di più”?

ATTENZIONE: non voglio “fare quello che piscia fuori dal vaso“…! Fino a 3 anni fa, quando ancora non avevo dato vita alla “scuola FENG CHIN di gong fu“, “anche per me” il tenere corsi di arti marziali era una sorta di “hobby” a cui mi dedicavo per passione “dopo il lavoro o la famiglia”!

Tuttavia, anche se ancora non si trattava di una “professione”, oltre al tempo e le energie impiegate per allenarmi ed imparare “le discipline che insegno”, ho anche costantemente INVESTITO PER ANNI “tutto ciò che guadagnavo lavorando, in corsi per formatori/educatori”, viaggi e studio!

Ho sempre adorato l’imparare! Ma te ne parlo nella pagina CHI SONO!

Ruoli multipli…

Chi occupa un ruolo di “guida”, ritengo NON possa esimersi dal rivestire i panni del “ricercatore sulla via della crescita personale“… “per guidare gli altri si deve essere in grado di guidare se stessi, e chi non coltiva l’attitudine all’imparare, come puo’ guidare un altro a farlo?!”… Sul lavoro, in famiglia, nel gioco…nella vita di tutti i giorni… Figuriamoci NELLE “ARTI” MARZIALI!!!

La “CRISI ECONOMICA” che il nostro paese stà attraversando, è un qualcosa di “estremamente propizio” per l’EVOLUZIONE del settore… Il tempo della “pappa pronta e del riconoscimento facile” che ha fatto da BAMBAGIA a molti “ciarlatani e furboni dalla mano facile è agli sgoccioli!

(almeno in TEORIA… nella pratica, l’EVOLUZIONE non è un processo così “scontato”!)

La risorsa di Internet…

Internet, se usata in modo intelligente, puo’ offrire “molto piu’ di quel che percepiamo”, ed in tempi “come questi”, o si sceglie di calcare la “via del professionista” e ci si “mette a studiare seriamentecome fare formazione ed informazione seria, o ci si ritrova inevitabilmente invischiati in un AMBIENTE “confortevole si”, ma STAGNANTE evolutivamente parlando!

“Le coccole materne sono una cosa”… il CRESCERE è altro!

Per chi invece “batte quella via da molti anni”, i frutti stanno per arrivare… e paradossalmente non ne rappresentano tuttavia lo “scopo principale”, ma una “conseguenza”!

Per cui, pur non potendo biasimare “un certo disagio” in termini di scelta, con le “soluzioni a disposizione”, le SCUSANTI STANNO A ZERO sia per i docenti che per gli allievi!

ESSERE “UN ARTISTA MARZIALE” non significa “saper picchiare”, “essere abili di braccia” o “saper fare i salti mortali da artista del circo”!

La parola “Arte”…

mini TAOQuando si nomina “l’ARTE” (clicca la parola!) non è “per caso”, e se il riferimento è a quelle orientali, allora bisogna prima di tutto “comprendereciò che rappresenta il basamento filosofico su cui ne sono radicati i principi: IL TAO.

Ipersemplificando (ma mi riservo di approfondire la questione in futuri articoli) si tratta di una interazione armoniosa tra gli elementi duali “a piu’ livelli”… Su quello “personale” le due entità (YIN e YANG) rappresentano MENTE e CORPO.

(Ma anche tra la parte di mente “che crede” e quella che comprende!)

Di conseguenza, nel contesto specifico delle arti marziali, “il coltivare la sola mano, la sola mente o le proprie convinzioni,” rivelano un’interpretazione disarmonica “del tutto”!

Per rendere “digeribile il concetto”:

  • se curi solo la mente ti sposti verso “il filosofo”, lo “stratega” (lasciamo perdere “chi cura solo le proprie convinzioni!”)
  • se curi solo il corpo ti sposti verso “il soldato”, l’ ESECUTORE

Ergo, l’artista marziale DEVE CURARLI ENTRAMBI in modo armonioso!

Solo in questo modo la sua “crescita personale” avviene nella “via dell’arte”!

Non è un caso che un detto del “gong fu cinese” reciti: Taglia la testa del tuo nemico, ed il corpo cadrà a terra!

Si tratta di una metafora che “sottolinea” la necessaria connessione tra le parti!

IL PERCORSO di un Artista Marziale…

Affrontare il percorso formativo dell’artista marziale non è NE’ SEMPLICE NE COMODO!!!

Come non lo è la conquista di qualsiasi cosa di valore

Ma premesso questo, trovo doveroso far presente che senza:

  • un “processo intelligente messo a disposizione DALLA SCUOLA” che possa guidare un potenziale allievo a scegliere VERAMENTE in funzione delle sue “REALI ESIGENZE“, il “turn-over” di acquirenti “delusi da false aspettative” sarà sempre maggiore!
  • un “sistema di studio strutturato in modo intelligente per RENDERE REPLICABILI LE ABILITA’“, un allievo rischia di accumulare una frustrazione dopo l’altra per “risultati CHE NON ARRIVANO”… o nella migliore delle ipotesi rimanere a correre “in una ruota per criceti” dove “quantomeno si mantiene in forma”… mentre la propria “potenziale evoluzione” viene erosa dallo scorrere inesorabile del tempo.
  • un “ambiente fertile” dove coltivare la propria “crescita personale”, si puo’ solamente ambire alla carriera di “un soldato” (ambiente autoritario o del KAPO), o “usare il tempo per distrarsi” (ambiente PILATO… dove la guida funge solo da “intermediario” e se ne lava le mani!)

Ps.desidero sia oltremodo chiaroche non ho personalmente nulla contro soldati o chi attraverso un corso ricerca intrattenimento, distrazione o svago”… ANZI!!!!

Trovo che “oltre ad essere LEGITTIMO” sia fondamentale poter “inquadrare per tempo” le reali esigenze personali di chi si iscrive…e se “il corso” annovera la soluzione a quel tipo di esigenze:l’affare e fatto PER TUTTI!

Ma quando un allievo si è iscritto ad un corso “fuori target”, le probabilità di soddisfazione delle sue reali esigenze saranno quasi sicuramente nulle!

A fronte di uno spreco di “soldi” (che ultimamente scarseggiano) e soprattutto di TEMPO (unico valore non replicabile!!!)

Un punto a favore della nostra Scuola…

Bene! Sappi che la nostra scuola è la “prima in Italia” a mettere a disposizione degli allievi quel processo guida di cui abbiamo parlato qui sopra! Se ti interessa saperne di piu’ o hai “voglia di testarlo” clicca QUIè attivo h24, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno!

Inoltre, nei CORSI interni FENG CHIN si pratica “solo in ambienti autorevoli” e si utilizza, in alcuni, il Sistema OLT® per rendere replicabili le abilità ed ottimizzare i risultati!

Puoi capirne di piu’ cliccando direttamente sui link e scoprire “cosa ne pensa” chi l’ha già provato!

Forza, Coraggio ed Intelligenza…SEMPRE!

A presto!SERGIO SIMONCELLI Ba Ji Quan

Il “diversamente normale“, Sergio

 

  ZaiJian

Questa voce è stata pubblicata in ARTI MARZIALI, BENESSERE, SVILUPPO PERSONALE e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.