Categorie
ARTI MARZIALI BA JI QUAN BENESSERE SVILUPPO PERSONALE TAI JI QUAN

EFFICIENZA … “Dopo quasi mezzo secolo di arti marziali orientali in Italia, per molti è ancora nebbia”!

efficienza-energetica-edifici

 

Hai mai visto questa immagine?

Scommetto di si…

Decine, forse centinaia di volte…

 

Ti basta entrare in un negozio di elettrodomestici, e ogni pezzo ne avrà una…

Parliamo di “elettronica di consumo” o edilizia?       CERTO CHE NO…

Ma di Energia ed Efficienza…

Non passa settimana in cui qualcuno mi contatti in preda ad un irrefrenabile bisogno di dirmi:

Sai… metti troppo a disposizione… scrivi troppo… il BLOG e il SITO sono fantastici, ma ci metti “troppe informazioni”… e la gente “non cerca questo”…

Potrei “gestire queste obiezioni” con qualche semplice metamodello e domandine del tipo:

  • troppo in relazione a cosa? … o per chi?”
  • La gente”? Che tipo di “gente”?

Troncherei l’andazzo sterile della conversazione in un attimo, ma in fondo auspico sempre in un “risveglio improvviso” nei miei interlocutori…

Ebbene LO CONFESSO vostr’Onore:

Uno dei motivi che mi ha spinto a strutturare il sito FENG CHIN e soprattutto un BLOG in cui dedicare tempo ed energia negli articoli, è “migliorare la mia efficienza“!

Chiunque mi conosca un pochino, “sa” che mi esprimo senza riserve…

Bastano delle semplici domande, e spesso mi ritrovo a parlare e spiegare per ore di “Cuore”, mettendo a disposizione tutta l’esperienza diretta accumulata in più di 20 anni di studi… GRATIS e ignorando le lancette dell’orologio…

A volte “ne vale pena”, ma di solito non è così… e mi ritrovo ad aver “impiegato molto tempo” per nulla (danno), e per giunta sentirmi dare del logorroico (beffa) o ancor peggio di “quello che cerca di cambiar le idee alla gente e non ci riesce”! ( i miei preferiti!!!  Quelli che: “ho capito… ma non mi hai convinto!)

Anche se molti mi riconoscono una grande generosità sono consapevole che “il ritmo con cui offro” è davvero fuori portata per il livello di “ricettività” dell’interlocutore medio, e spesso una conversazione epiloga con un:

Guarda, ti ringrazio, ma sono talmente tante cose che mi è venuto il mal di testa…!

 

Ecco perchè “mi è sembrata una mossa intelligente” mettere per iscritto sul BLOG “parte dei contenuti” più significativi… 

Io scrivo “in flusso” con i miei ritmi, ma tu “puoi leggere con i tuoi”!!!

Non solo… non ne hai voglia oggi? Ogni contenuto rimane disponibile su questa piattaforma… e ne potrai avere accesso 24h al giorno 7 giorni su 7! Quando e come lo varrai tu!

Non ne hai voglia e basta??   Cosa fai su questa piattaforma?? 😉

A dirla tutta “davo questo enorme vantaggio” per scontato, ma evidentemente “non riesce ad essere percepito come tale”…

Un po’ come se, entrando in biblioteca, si trovasse da “lamentarsi” perchè ci sono TROPPI LIBRI!?!?!?!? O.o

Per quale motivo una persona dovrebbe dilettarsi in obiezioni così insensate invece che “chiedere ad esempio un chiarimento in merito”?!?!?

 

Si passa dalla semplice necessità di rompere le palle, ad una sopraffine tecnica per sedare il proprio bisogno di importanza…

Ma sorvolando sui vari PERCHE’, trovo più utile inquadrare “A COSA PORTI” una condotta simile…

Prima però, ho bisogno della tua attenzione per prendere coscienza della differenza tra EFFICACIA ed EFFICIENZA…

Immagina un ragazzo che fa BOXE… Il suo obiettivo per l’incontro del weekend è di mettere KO il suo avversario…

L’incontro ha luogo, e dopo 9 riprese “finalmente” ci riesce…

LA SUA IMPRESA E’ STATA “EFFICACE”!   …ma è stata anche efficiente?

Che differenza c’è tra un atleta che mette KO il suo avversario con 2 pugni, e quello che deve portarne 500 prima di ottenere il risultato?

L’EFFICIENZA!!

 

Ora immagina di voler costruire una casa…

…che cosa succederebbe iniziando i lavori senza permessi, senza un progetto con relativi calcoli statici, senza indagare la competenza dei muratori, senza verificare la qualità dei materiali?

Se procedessi all’AZIONE in balia delle semplici “sensazioni a pelle”, alle informazioni reperite da cartoni animati, o ai consigli di tuo “cuggino Vincenzo” che vende ciliegie al mercato di Vipiteno in dicembre?!?!

Tanto l’importante è FARE e CREDERCI FORTEMENTE!!!

Risponditi da solo!!!

Questa, caro amico, è “mancanza di quello che i cinesi chiamano gong fu” (kung fu)!

Quando si impiegano tempo ed energie “alla cazzo”, (passami il francesismo), i risultati ci sono?

SI!    (ergo può esserci anche una relativa EFFICACIA!)

Ma questi risultati “sono VERAMENTE in linea con il nostro obiettivo”??

NO!

Si può essere efficienti a queste condizioni?

NO!

Una cosa è essere “affaccendati” un’altra è praticare il “kung fu”!

Se ti capita o ti è capitato di visitare la Cina (o l’Asia in generale), ti accorgerai di un principio basilare che permea la cultura e filosofia orientale:

“MASSIMO RISULTATO, CON MINOR SFORZO”!

Il “kaizen” giapponese, ad esempio, (Clicca QUI) è ciò che più si avvicina al concetto espresso con il “gong fu cinese” (kung fu), e dato che si parla di “miglioramento”, ci si fa riferimento con 2 angolazioni diverse:

  1. EVITARE GLI SPRECHI
  2. AUMENTARE I RISULTATI

Se volessimo usare una semplice parola, quindi, dovremmo parlare di KUNG FU riferendoci all’EFFICIENZA!  (e non a stupidaggini da convinti del tipo: DURO LAVORO o ARTE MARZIALE DELLA NON VIOLENZA!!!!    Già!!!    …mi è capitato di leggere persino questo!!!   Forse una “mossa” da “marketting di basso borgo” per racattare su qualche iscritto in occasione degli spot “contro la violenza sulle donne”!!)

LA CREATIVITA’ TROVO SIA UNA GRANDE DOTE, “MA NON DOVREBBE DIVENIRE UNA SORTA DI “NULLA OSTA” PER SPARAR CAGATE“!!!

Sbirciando su wikipedia in cerca di “qualcosa sull’efficienza”, mi sono imbattuto in questa definizione:

L’efficienza è la capacità di azione o di produzione con il minimo di scarto, di spesa, di risorse e di tempo impiegati. (link wikipedia)

E’ buffo, ho pensato… La definizione di “kung fu” è impiegare tempo ed energia per far bene, per migliorare per sviluppare abilità!

Altro che “mosse improbabili” tra urla da cerebrolesi come ci ha sapientemente INSEGNATO la televisione!!!

RICORDO ancora in modo estremamente chiaro le parole del Maestro Zu in occasione di una lezione in cui si parlava dei suoni da emettere durante l’esecuzione delle tecniche:

“Perchè urlare?!?!? AAAAaaaaa…. AAAAaaaa…. AAAaaahhhhh… subito SENZA FIATO!!! Perdere energia per niente”!!!

IO e Zu Yao Wu

Altro che “l’urlo di Chen terrorizza l’occidente”!!!   😉

Quando si parla di “kung fu”, quindi, si sta facendo riferimento “non alla semplice azione”, non alla semplice “efficacia”, ma ad un sistema di “processi interiori” che determinano “l’efficienza” del proprio operato!

efficienza

E’ per questo che si parla di “PERCORSI di CRESCITA”!

 

Sport da combattimento, difesa personale, arti marziali tradizionali o moderne, se sussiste un processo di miglioramento continuo “c’è kung fu”!   CHIARO??

Si vuole parlare di “arti marziali cinesi”?

Si inizi ad usare i termini “adatti”… non siamo più negli anni ’70 dove la gente che poteva viaggiare ed informarsi era una minoranza esigua della popolazione!!!

Siamo nel 2015, e per “sapere che ARTI MARZIALI” in cinese si dice  WU SHU, non ci vuole chissà quale sforzo!!!

Basta chiedere alla “rete” ATTIVANDO IL CERVELLO in modo razionale!!!

Leggiti l’articolo che trovi cliccando QUI (se non l’hai già fatto!!!) …e “ragiona” sul famoso detto che ne è riportato… ti dovrebbe apparire piuttosto “ovvio” che si parla di “qualcosa di comunemente contenuto” nelle arti marziali… (presumibilmente se vengono praticate ad arte!) …ma non certo l’insieme delle arti marziali!

Qualche dotto sosterrebbe che si tratta al limite di un MINIMO COMUNE DENOMINATORE… per parlare di arte… 😉

Ora, detto a denti stretti perchè SON COSE CHE NON DOVREI RIVELARE “GRATIS” e senza verificare il grado di “comprensione” di chi legge, si parlava di efficienza?

Se parliamo di questo, immaginiamo di VOLER IMPARARE QUALCHE ARTE MARZIALE…

Da outsider non è facile “avere le idee chiare” su cosa si faccia e “come lo si faccia” in una disciplina che ancora non abbiamo praticato!!!     Giusto?

Talvolta non si ha neppure chiaro “quali siano le reali esigenze” che si vogliono soddisfare attraverso un corso!  (Si vorrebbe imparare a difendersi, ad esempio, ma senza sperimentare “sul piano reale”! Andare a casa col naso rotto o un dito rotto potrebbe essere giustamente un problema! …un po’ come “voler imparare a nuotare ma senza bagnarsi INSOMMA”!!!)

C’è bisogno di un “tipo di chiarezza” che può arrivare esclusivamente da “un processo di comprensione” ANTECEDENTE AL MOMENTO DELL’ISCRIZIONE!!!

Un processo in cui “un INSIDER” aiuti ad intercettare le reali esigenze di un individuo, e le connetta direttamente con un CORSO STRUTTURATO APPOSITAMENTE PER SODDISFARLE!

Vuoi un esempio di ciò che intendo? CLICCA QUI

Fatto questo primo passaggio, dobbiamo essere consapevoli che “imparare” è un processo (a differenza del SAPERE che è un “evento”!)… e tale processo è sintetizzabile in 3 fasi:

  1. REGISTRAZIONE
  2. TRASFORMAZIONE
  3. CONSOLIDAMENTO

Stando “molto sul generico”, per apprendere in modo efficiente devo passare da una FASE INIZIALE in cui la mia mente “registra il movimento” da replicare…

Successivamente le informazioni passano al sistema psicomotorio per venire tradotte a livello corporeo…

Infine devo “ripetere” il movimento corretto fino al condizionamento psicomotorio a livello “sub-conscio”… ovvero a farlo diventare “qualcosa di automatico”!

Fatto questo inizia “il miglioramento”… SE…

Si sceglie consapevolmente di imettere in discussione la prima fase ed integrarla con “nuove informazioni”… facendo quindi seguire nuovamente la seconda e la terza fase… e così via… in direzione di un miglioramento continuo!

SIA CHIARO che ognuna delle 3 fasi, comporta degli “ostacoli” da dover superare SU VARI LIVELLI!!!

Ecco perchè “si dice” che nel kung si praticano le arti marziali per far “emergere i propri limiti, affrontarli e superarli”!!!

Se si praticasse senza questa consapevolezza, pensi che non si arriverebbe “a poter stendere un avversario”?

CERTO CHE CI SI ARRIVEREBBE!!!

Ma questo “non ha nulla a che vedere col gong fu“!      CHIARO?

Una secondaria (ma non certo per importanza!) considerazione, va fatta in merito “al tipo di competenze che UN INSEGNANTE” dovrebbe annoverare nel proprio inventario di docente!!!

Assolvere in modo efficace al ruolo di “guida”, portando un allievo a risolvere “i vari ostacoli” che incontra sui vari livelli di ognuna delle 3 fasi dell’apprendimento, NON E’ MATERIA PER CHI “NON HA VOGLIA DI STUDIARE, SPERIMENTARE ED IMPARARE” IL FUNZIONAMENTO DELLA MENTE UMANA (oltre al corpo)!!!

Il fatto di “saper eseguire perfettamente una tecnica”, NON E’ GARANZIA DI NULLA in termini di insegnamento!

Per quello servono “altri tipi di capacità”!

(te ne parlo in modo più approfondito nell’articolo che trovi cliccando QUI o quelli che trovi digitando la parola “Maestro” nella casellina CERCA)

 

Concludendo:

Le scuse stanno a ZERO!!!

Vuoi veramente frequentare un corso di “kung fu”?

Vuoi veramente affrontare un “percorso di crescita”?

INFORMARTI IN MODO INTELLIGENTE è un primo e indispensabile passaggio per RISPARMIARE TEMPO ED ENERGIE!!!  UN INVESTIMENTO…

Un paio d’ore dedicate ad informarsi in modo attento, possono fare la differenza tra il trovarti dopo mesi o anni ad aver sprecato SOLDI e TEMPO per capire che “avevi semplicemente voglia di distrarti”… o l’essere soddisfatto per i miglioramenti sbalorditivi costruiti in pochi mesi!!!

L’affrontare i propri limiti comporta sempre UN TIPO DI FATICA ed il superamento di UN DISAGIO ben più imponenti della lettura di qualche informazione su cui ragionare e schiarirsi le idee prima di “affrontare la scelta di iscriversi ad un corso”!!!

Per cui, se invece di “percepire” il popò di malloppo che hai a disposizione GRATIS  come una FORTUNA, ritieni che “SIA TROPPA FATICA”, semplicemente sii “onesto con te stesso”…

…e accetta che il mondo delle “arti marziali sane” PER TE non va bene!!!

Se ti interessa fare, fare e fare, probabilmente stai cercando più che altro “qualche attività per DISTRARTI dalla pressione psicologica che il tuo modo di vivere ti cagiona… Se invece hai un DNA tipo “bestia da soma” allora rischi “grosso”, e potresti divenire facilmente il soldatino di qualche invasato autoritario!

Anche se sei un PIGRO, lascia perdere!!! Nelle culture orientali la PIGRIZIA è considerata “la malattia dello spirito!” E affrontare percorsi marziali con un atteggiamento simile sarebbe come voler smantellare un muro di cemento armato con un DILDO DI SILICONE ROSA!!

Infine, “guardati dal tipo di guida che ti scegli”!!

IN CINA NON FUNZIONA COME DA NOI: l’insegnare è un tipo di abilità “non richiesta” ai Maestri e nell’imparare la “mente” dello studente medio non gioca i “brutti scherzi” dei sabotaggi all’occidentale!!

DA NOI la situazione è molto diversa e il “made in Cina” è qualcosa di “visceralmente appetibile” anche fuori dai “supermercati low cost”… ma di questo parleremo in un altro articolo! ^_^

Efficienza energetica

Il tuo kung fu è buono?

La stessa cosa sarà con la tua efficienza nel migliorare…

 

Zai Jian

– Sergio –

Sergio Simoncelli Insegnante Gong Fu

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.