La TECNICA DEL RAGNO … per incrementare l’efficienza nella tua CRESCITA PERSONALE…

ragnatela

Chiunque sa cosa sia una ragnatela e un ragno.

Quello che però non tutti sanno, è che facendo quello che fa il temuto aracnide, l’efficienza nella propria crescita personale potrebbe raggiungere livelli mai ottenuti prima!

Com’è possibile??

SEMPLICE: “basta imitarlo”!

Se vuoi veramente raggiungere un LIVELLO SOLIDO di crescita, non puoi più limitarti ad avere “una sola via” per prenderti cura di un aspetto così importante della vita!

La verità sconcertante della maggior parte degli ambienti che trattano “la crescita personale”, è che di solito la coltivano per un’unica via… (il MACROBIOTICO, il VEGANO, l’invasato di TAI JI, il GURU di YOGA, il PROFETA della MEDITAZIONE…etc etc…)

E se per qualche ragione, quella unica via dovesse subire il “crollo di un ponte”, o la chiusura per un cantiere di “lavori in corso”, IL NUTRIMENTO NECESSARIO ad alimentare la tua crescita NON ARRIVEREBBE PIU’!

Mettendoti in difficoltà e spiaccicandoti davanti una realtà incontrovertibile:

Via monoteista = Rischio Perenne!

La Via POLITEISTA… “occhio alla TRAPPOLA”!

Riprendendo un concetto “ribadito in un passato articolo“, la via POLITEISTA rappresenta un’opportunità molto discussa in vari contesti. (non solo in quello Arti Marziali)

Purtroppo, con la complicità di SEDICENTI GURU, MAESTRI E SANTONI, molte persone “in buona fede”, (seppur con una certa dose di ingenuità!) sono finite in organizzazioni “olo- qualcosa”, che hanno imputridito la limpida relazione che esiste tra l’utilizzare PIU’ VIE al posto di una ed ottenerne RISULTATI DI VALORE…

E ti spiego subito il PERCHE’…

Quando il FRAME di selezione di un ambiente è quello del CREDERE IN QUALCOSA, se ad un certo punto I CREDO DIVENGONO TROPPI e spesso in conflitto l’uno con l’altro, le persone “normali” finiscono per piombare in una FASTIDIOSA SENSAZIONE DI “DISORIENTAMENTO”!!!!  (dal momento che “per abitudine quasi da DNA nella nostra cultura esiste un SOLO ED UNICO DIO A CUI CREDERE!)

Proporre “mille vie per la crescita”, MA AVERNE APPROFONDITE “MANCO UNA”, e non riuscendo a “collegarle l’una con l’altra”, corrisponde a qualcosa di altamente DISPERSIVO…

Non a caso, “quel tipo di ambiente”, più che RAZZOLARE in direzione della CRESCITA PERSONALE predicata, lo si fa di solito nella direzione “DISPERDERE LE NEGATIVITA’…”

Un modo “gentile” per dirti: PAGHI e vieni in un gruppo dove si manipola “cacca a tutto a spiano”, ma lo si fa pieni di AMORE e NELLA LUCE DIVINA… (talmente abbagliante da ACCECARTI!!!!)

Con il tragico epilogo, in cui LA CRESCITA TANTO AMBITA (e per cui paradossalmente si sono pagate talvolta cifre da capogiro!) si rivela essere una sorta di “circolo di sfogo collettivo”!!!!  (andare in qualche circolo di BURRACO no?!!?)

BEH… la sensazione POSITIVA è un po’ quella che puoi provare “sedendoti su un vater” e lasciando USCIRE IL MALE!!!!

Con la differenza che poi tiri l’acqua e l’unica cacca da annusare E’ LA TUA!!!!

Altra storia è FARLO IN GRUPPI che “spruzzano PROFUMI PERCETTIVI” per nascondere GLI ODORI PESSIMI, e ti VINCOLANO LO SGUARDO VERSO L’ALTO PER “NON VEDERE” COSA SIA QUELLA COSA CALDA E MORBIDA CHE STAI PESTANDO A PIEDI NUDI!!!!

NO! non stai pigiando l’uva “come si faceva una volta” per fare il MOSTO!!!

LA LOGICA DEL TAVOLINO…

Prima di passare alla TECNICA DEL RAGNO come unica ed autentica via “Politeista” per incrementare la propria crescita personale, ho bisogno della tua attenzione per capire concettualmente IL PERCHE’ sia molto meglio “la via politeista sana” che quella MONOTEISTA…

Siamo ormai alle porte della primavera, ed a breve i fiori spunteranno sugli alberi ed i tavolini nei plateatici estivi dei bar…

Tavolini come questo:

Tavolino 1 gamba

GUARDALO BENE….

Quante gambe ha??

UNA.   Esattamente come “la via MONO TEISTA”!

Se consideri metaforicamente LA TUA CRESCITA PERSONALE come il “piano d’appoggio” di questo tavolino, COSA SUCCEDE SE “L’UNICA GAMBA CHE LA SOSTIENE” per qualche motivo si rompe?!?!?!?!

E con questo?

Tavolino 3 gambe

E questo?

Tavolino 4 gambe

E questo?????????

Tavolino MILLEGAMBE

Penso che a questo punto, la SEMPLICE LOGICA (senza dover essere DEI GURU o degli SCIENZIATI!) ci dovrebbe venire incontro e metterci nelle condizioni di poter capire in modo RELATIVAMENTE SEMPLICE “il perchè” un tavolo con 50 GAMBE sia PIU’ SOLIDO e SICURO di uno con 1 gamba!!!

In un tavolo simile, anche mancassero 7 GAMBE pensi forse che “CROLLEREBBE TUTTO”?!?!?

Eccoti la LOGICA DEL TAVOLO spiegata…

Ora rimane la questione di quel “OLO-QUALCOSA”  preannunciato prima!!!

La questione del “procedere per la via POLITEISTA in modo intelligente”, prevede appunto l’UTILIZZO DELL’INTELLIGENZA!

Ergo, non si tratta di una mera questione di accingere DA MOLTE FONTI…

Ma di farle interagire l’una con l’atra strutturando un EFFETTO REALMENTE SINERGICO!

Solo questo meccanismo fungerebbe da reale amplificatore della crescita personale…

Se non sono in grado di “CONNETTERE REALMENTE SUL PIANO PRATICO” le varie fonti, finirò inevitabilmente a “DISPERDERE” energie attingendo come un pazzo da MILLE FONTI per nulla!!!

La RAGNATELA della crescita personale

Ed ecco “il contributo del RAGNO”!

Se riosservi con attenzione l’immagine in apertura articolo, noterai facilmente che “LA STRUTTURA DELLE VARIE FONTI CONVERGE SEMPRE AL CENTRO ed ogni fonte è strettamente legata alle altre ad ogni giro del filo del ragno”!!!!

Questo “meccanismo” produce una serie di effetti POSITIVI che vanno ben oltre il semplice fatto che “se uno dei fili attaccati all’esterno” si interrompe, ci pensano gli altri a tener su la struttura!

Esistono infatti VARI VIRTUOSISMI collegati ad altri aspetti (TIPO L’ESSERE IL RAGNO CHE SI APPOSTA NEL CENTRO!) che sfuggono ad un’osservazione superficiale o “inchiodata a qualche credo”…

VIRTUOSISMI che vanno ricercati nel tipo di “interazioni” che vengono strutturate nella ragnatela e dalle caratteristiche ambientali in cui il ragno costruisce la sua opera!

Parafrasando metaforicamente, è sufficiente che “ci sia umidità nell’aria” ed il ragno potrà abbeverarsi ogni mattina con la rugiada condensata su ogni filo!

Ecco perchè alcuni aspetti come la CONSAPEVOLEZZA trascendono “l’OLO- QUALCOSA”!!!

Anche una RAGNATELA NEL DESERTO DI CAPOVERDE arso da sole tropicale e battuto dai venti oceanici E’ UNA RAGNATELA “OLO-QUALCOSA”…

Un bel sistema “Olistico” che non servirà proprio ad un bel nulla!!!

(infatti, chissà come mai, sulle spiagge delle isole capoverdiane di ragni NON CE NE SONO!!!)

Una delle vie che da “millenni” adempie a questo tipo di esigenze in modo emblematico è rappresentato dal mondo delle arti marziali orientali e da quello che in Cina intendono con kung fu (erroneamente considerato l’insieme delle arti marziali cinesi!)

Mente e corpo “non rappresentano 2 soli fili di quella ragnatela”… le varie discipline racchiudono in se “espressioni diverse di un concetto comune” che può dar vita ad uno studio “intelligente” su più vie…

Ma il VERO SCRIGNO per individuare molti fili e connetterli tra loro, è SENZA DUBBIO RAPPRESENTATO “DALLA MENTE”!!!!

Non a caso “depositaria” dei NEURONI e delle SINAPSI che formano la “RAGNATELA NEURALE UMANA”!

Se vuoi veramente “dare un’accelerata e strutturare un sistema intelligente di crescita personale”, ti aspetto alla prossima edizione del CORSO OLT®, oppure, se sei attratto dalla via “marziale”, puoi prendere visione dei corsi di Tai ji Quan e Ba ji Quan della nostra scuola, e contattarci per prenotare la lezione di prova…

 

Zaijian

 

– Sergio –

Sergio Simoncelli Insegnante Gong Fu

Condividi su:
Questa voce è stata pubblicata in ARTI MARZIALI, SVILUPPO PERSONALE e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a La TECNICA DEL RAGNO … per incrementare l’efficienza nella tua CRESCITA PERSONALE…

  1. Avatar Tazfaunozr scrive:

    Sergio eccomi tornato alla carica. Avrei una domanda. Il centro della ragnatela, cosa potrebbe essere? Il nostro obbiettivo mi sembra un po riduttivo, in quanto può cambiare e tecnicamente servirebbe una nuova ragnatela no?

    • Artista Marziale Artista Marziale scrive:

      Ciao Taz!

      Un obbiettivo, non è MAI riduttivo… è invece il “centro del discorso”…

      Chi NON ha un obbiettivo forte e chiaro, in genere “si perde per strada”… (per vari motivi)

      Che cosa t’impedisce di considerare il fatto di POTER COSTRUIRE PIU’ DI UNA RAGNATELA? 😉

      Ma occhio, avere “più di un obbiettivo”, NON E’ LA STESSA COSA DI “NON AVERNE UNO o NESSUNO DI FORTE”! 😉

  2. Avatar Manuel scrive:

    Ciao Sergio. Bella metafora quella della ragnatela, d’altronde se si legge una qualsiasi biografia di grandi artisti pittori o scienziati che sia si scoprirà che oltre alla loro arte principale nel loro “tempo libero” si dedicano ad altre forme di arte. Per esempio ho letto poco tempo fa un’intervista ad alcuni scienziati del CERN di Ginevra e tutti hanno dichiarato che oltre allo studio della fisica (non proprio leggero come studio) si dedicano allo studio della pittura e della musica.
    Se lo fanno loro….

    • Artista Marziale Artista Marziale scrive:

      Ciao Manuel!

      In effetti, una delle questioni che sfugge è il fatto che “essere uno specialista di qualcosa” NON PRECLUDE IL CONOSCERE ANCHE ALTRO!!! Anzi, da un certo punto di vista, il SAPERSI METTERE IN DISCUSSIONE attraverso altri punti di vista talvolta si rivela FONDAMENTALE “PER SPECIALIZZARSI ANCORA MEGLIO”!

      Per certi versi, la SPECIALIZZAZIONE è proprio un “passaggio” a cui si giunge dopo un certo tipo di BACK GROUND. Quando NON E’ COSI’, più che di “ARTISTI” parlerei di INVASATI o FANATICI!!!

      La cosa che mi ha sempre colpito durante la mia “personale evoluzione nell’ambiente marziale”, è questa UNICA VIA (quella fisica) percepita come valida, contemporaneamente allo screditare lo SVILUPPO INTELLETTIVO che fungerebbe da amplificatore di risultati pratici SUL MEDIO E LUNGO PERIODO!!!

      (NON E’ UN CASO infatti che CHI calca quell’unica via finisca per ritrovarsi a 40 anni PIENO DI ACCIACCHI sia fisici che mentali, causati da colpi vari accumulati in allenamenti ed ogni occasione di confronto su quel piano! NE HO VISTI GRAN POCHI ACQUISIRE “SAGGEZZA” STRADA FACENDO… se non un tipo di consapevolezza che li abbia riportati alla LORO REALTA’ EVOLUTIVA PIUTTOSTO STATICA!)

      Ma quando si parla di “Arti Marziali” e soprattutto “tradizionali”, è qualcosa di veramente assurdo il calcare “quel tipo di via”, dal momento che nella stessa “terra di origine” se ne parlava come di “PATRIMONIO DELLA GENTE DI CULTURA!”

      IL BRODO PRIMORDIALE delle A.M. era “il semplice combattere”, NON CERTO “CIO’ CHE CI E’ ARRIVATO DOPO SECOLI DI EVOLUZIONE!”

      E non tenerlo presente, sarebbe come “comprare una bella anguria fresca in una torrida giornata estiva”, e buttarla VIA TUTTA PER “MANGIARSI I SEMINI NERI”!!!!! O.o

      Quando un individuo “SCEGLIE L’ESCLUSIVA LINGUA CORPOREA”, secondo me denota SOLO un certo “TIPO DI CONFLITTO DA RISOLVERE”, proprio a livello intellettivo!!!

      NON A CASO, chi ne è affetto, tende a SOSTENERE la “maggior facilità di comprensione” attraverso la pratica fisica…

      Forse, ciò che sfugge, è la differenza tra “IL PROCESSARE un’informazione attraverso LA VIA PRATICA”, ED IL RICERCARE LE INFORMAZIONI ATTRAVERSO LA VIA PRATICA!!!!

      In questo secondo caso, E’ VERAMENTE PIU’ DIFFICILE, ma quando LE FONTI DI INFORMAZIONI MANCANO O NON SONO ATTENDIBILI, penso sia l’UNICA VIA INTELLIGENTE DA CALCARE per giungere a conclusioni intelligenti!

      Quando invece le informazioni sono “a disposizione”, senza GIOCHERELLARE CON “SEGRETI VARI”, si tratta semplicemente di IMPARARE A PROCESSARLE IN MODO EFFICIENTE… Per farlo è importante “mettere a frutto” alcune facoltà intellettive. PUNTO.

      In altre parole…

      Se prendo UNA TECNICA di una qualsiasi disciplina marziale cinese (la prendo come esempio in quanto a VASTITA’ di tecniche e quindi FACILMENTE SPECULABILE!), decidendo INTERNAMENTE “IL SENSO” che ha sul piano pratico “senza che nessuno me ne faccia sperimentare l’efficacia in circostanze NON COLLABORATIVE”, posso agire SOLO in 2 direzioni:

      1) Plasmo LA MIA SPERIMENTAZIONE ad immagine e somiglianza “DI QUELLO CHE CREDO”, e la sperimentazione “collaborativa” MI DARA’ RAGIONE IN ETERNO!!!

      2) Tengo LA MIA SPERIMENTAZIONE “libera e svincolata” da qualsiasi CREDO, O ME NE SERVO “MOMENTANEAMENTE” per sviluppare l’unico tipo di abilità sviluppabile in un tale contesto: “QUELLA MOTORIA!!!!!”

      Questo è uno dei motivi per cui “mi altero” quando qualcuno GIOCA A SPACCIARE LA PROPRIA ARTE MARZIALE TRADIZIONALE per una disciplina “speciale” per la difesa personale, e POI NON FA MAI COMBATTERE NESSUNO IN CONTESTO “NON COLLABORATIVO”….

      Oppure quando “si parla di Arte” e l’unica cosa che si contempla è una PRATICA SORDO CIECA (e in ambienti autoritari ANCHE MUTA!) e poi si ha il coraggio di parlare di “CRESCITA PERSONALE”!!!

      Forse con qualche sprovveduto che per ragioni proprie sia invasabile e scarsamente consapevole…

      Piace vincere facile, eh?!?! ^_^

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.