Il mitico UOVO DI PASQUA del Gong Fu…

UOVO ENORME Gong Fu

 

Hai presente le UOVA di PASQUA gigantesche che creano quel tipo di aspettativa inappagabile a meno che non ci sia dentro un’auto VERA come regalo??!

ECCO!!! Alcune “scuole di Gong Fu” sono esattamente così!

Tonnellate di cioccolato, ricami, la “migliore” delle impressioni, l’imponenza, un sapore ottimo (a meno che tu non sia un diabetico e non ti vada di ritrovarti a Pasquetta in ospedale!)… insomma diciamocelo apertamente: FANNO PROPRIO UNA “BELLA FIGURA”!

IL PROBLEMA NASCE QUANDO DECIDI DI “VIOLARE” L’ESTETICA e la SUPERFICIE DELL’UOVO, e incuriosito inizi a sondarne l’interno, finendo per trovarci dentro uno di quei tanto odiati “portachiavi” EMBLEMA del “potere oscuro”: LA DELUSIONE!

portachiavi Gong Fu

ECCCCOOOOOLLLLOOOOOOO!

Non farti ingannare da quest’aria SOBRIA e vulnerabile!!!

Per i ragazzini (che ora hanno superato i 40!) erano una vera e propria sorta di Freddy Krueger che s’infilava nell’aspettativa di un sogno creato dall’uovo enorme, lo frantumava come un vaso di cristallo di Boemia che cade dal 12° piano di un palazzo, o al limite lo trasformava in incubo dal quale uscire era QUASI IMPOSSIBILE!!!

Con un pizzico di COERENZA avrebbero almeno potuto farlo così!!!  😉Portachiavi Freddy Krueger Gong Fu

Per forturna POI sono arrivati i KINDER GRAN SORPRESA!

CIOCCOLATO BI-GUSTO MITICO, e regali che mediamente devono essere sottoposti ad un’accurata opera d’ingegneria, di compressione e messa sottovuoto, per starci dentro completamente!!!  SODDISFAZIONE A BOMBA insomma! 😉

Come avrai intuito, sto scrivendo questo articolo nella settimana di Pasqua;  mi trovo in ospedale per prestare assistenza h24 a mio padre per un grossissimo intervento chirurgico, e pur non dormendo da giorni, continuo a riversare una quantità abnorme di energie nell’incessante opera di integrazione ed evoluzione di tutti quei contenuti che un “artista marziale” SANAMENTE CURIOSO, deve aver la possibilità di sondare in modo efficace ed intelligente 

Da quando abbiamo aperto la nostra scuola di Gong Fu d’altronde, sono stato costretto a rendermi conto che un “buon Gong Fu”, non puo’ essere SOLO NEL CORPO!!!  Così, eccomi a dedicare tempo ed energia anche alla parte “informativa” che una SCUOLA CHE SA ADATTARSI deve necessariamente integrare alla parte pratica in tempi come questi…

O KINDER GRAN SORPRESA O NIENTE!!! ^_^

Venendo al NOCCIOLO DELLA QUESTIONE, perchè questo articolo?

Esattamente perchè nell’epoca dell’informazione ABBONDANTE e GRATIS, si cela SECONDO ME una temibile INSIDIA per ogni individuo mediamente interessato al mondo delle ARTI MARZIALI: la “MAL’INFORMAZIONE” perpetrata attraverso la credibilità!  Tuttavia per quelli SERIAMENTE INTERESSATI a “comprendere ciò che leggono” (invece di abboccare in perfetto stile “credulon boccalone”!) , stiamo attraversando un periodo di GRANDE OPPORTUNITA’ di crescita e consapevolezza.

Se è pur vero che la piattaforma internet offre soprattutto SPAZIO anche a ciarlatani di varia natura o personaggi che attraverso ciò che scrivono finiscono per rivelarsi VENDITORI DI UOVA ENORMI col portachiavino dentro, dall’altro lato si ha a disposizione una sorta di T.A.C. che puo’ permettere a CHIUNQUE di vedere cosa si cela ALL’INTERNO della CIOCCOLATA!!!

Te lo immagini se la settimana prima di Pasqua si potesse usufruire della VISTA AI RAGGI X del mitico superman???   Giretto al supermercato, e PAM! Acquisto a colpo sicuro!

Ora: la BUONA NOTIZIA è che questo strumento ESISTE!!!

Quella di CACCA, è che richiede un “tipo di sforzo intellettivo”, che la maggior parte della gente, pur DICENDO di comprendere, non farà MAI o comunque MAI in tempi utili!!!

Per cui, considera che per qualche strana ragione tu abbia l’opportunità di DECIDERE LE TUE SORTI COME ARTISTA MARZIALE, ORA! Puoi sviscerare il resto dell’articolo CON LA CONSAPEVOLEZZA che, se non sei disposto neppure ad impiegare qualche decina di minuti per comprendere alcuni tasselli informativi fondamentali, come pensi di fare quando LE DIFFICOLTA’ VERE si presenteranno sul tuo cammino!?!??!   Per cui, fuori dai denti, se la pasta di cui sei fatto è un po’ troppo molliccia, interrompi qui la lettura e risparmiati delle sterili frustrazioni!  L’articolo è LUNGO, e INVESTIRE TEMPO ED ENERGIA “NON E’ UN OBBLIGO”, MA UNA SCELTA!  😉

Let’s GO!

potter

La bacchetta MAGICA ce l’hai nella mente… e NON HAI ALCUN BISOGNO DI ESSERE HARRY POTTER PER USARLA!

Si chiama COMPRENDERE!

Calmo!  Mentre di primo impulso ti sentirai sicuramente focalizzato su qualcosa di “estremamente banale e scontato” (vedi “notizia di cacca” riportata qualche riga qui sopra!), è giunto il momento che tu SCELGA di IMPARARE a distinguere tra EVENTO e PROCESSO!

Di solito, con “ho capito”, si intende qualcosa del tipo: “LO SO” o “SONO D’ACCORDO”!!!

Si fa cioè riferimento ad un ESITO conseguente un PROCESSO… quel “LO SO” è in sostanza la “conseguenza” del processo di comprensione messo in atto… OK?

Ciò che dobbiamo necessariamente ANALIZZARE, è la “natura” della procedura messa in atto, perchè è LI DENTRO che troveremo OGNI RISPOSTA alle domande del caso!

(se ami “le spiegazioni in figura” GODI con l’articolo che trovi cliccando QUI!)

Se invece vuoi “il croccantino” o sei uno di quelli che provando a risolvere un REBUS della settimana enigmistica, si fionda alla pagina delle soluzioni dopo 4 secondi, ti accontento portandoti direttamente AL DUNQUE:

IL VERO PROBLEMA E’ IL “CREDERE”!

Ora… se sei il “tipo da croccantino”, immagino già la tua faccia “perplessa” o la sensazione di disagio che provi alla “riluttante idea di TOCCARE L’ARGOMENTO CREDO”…!  …i “conflitti” spunteranno come funghi in agosto sul Monte Baldo dopo 2 giorni di pioggia… dopotutto è da quando siamo nati che ci “masturbano la mente” con “l’importante è crederci”!!!     …se questo tipo di fastidiosa sensazione interna NON RIESCI PROPRIO AD AFFRONTARLA, ti rinnovo l’invito a “lasciar perdere con la lettura”!!! NON MI INTERESSA NULLA DI “TURBARE LA TUA SUDATA QUIETE”, ne tantomeno “cambiare le idee a qualcuno”!!! E visto che i “tipi da croccantino” sono ESATTAMENTE quelli che poi mi “devastano lo scroto” con insinuazioni simili (passami la metafora fortina!), l’ultima cosa che VOGLIO è investire tempo ed energie per mettere a disposizione CONTENUTI GRATUITI che possono fare VERAMENTE LA DIFFERENZA per qualcuno, e finire poi PER DOVERNE IMPIEGARE ANCORA per dare risposte appaganti ad assurde pippe mentali!!!     Senza rancore…   Ma l’unica persona che ha in dotazione “quel tipo di potere” è la stessa che le “PIPPE SE LE CREA”!!!

Se invece sei il tipo da SPIEGAZIONI A SCHEMI O FIGURE, e non hai ancora cliccato sul link dell’articolo, FALLO ORA!!!  La spiegazione della dinamica dei 2 tipi di processo mentale che vengono attuati dalle persone, è veramente IPERSEMPLIFICATA E RESA “DIGERIBILE ANCHE PER UN INDIVIDUO AFFETTO DA ULCERA GLOBALIZZATA AD ESOFAGO E STOMACO”!!    😉

Nella fortunata ipotesi in cui invece tu ti stia rivelando uno di quelli “che vogliono andare fino in fondo”, ribadisco che il “pacchetto da prendere in considerazione” è veramente grosso in quanto a “nozioni” ed articolato in termini di digestione, MA NON CI SONO SCAPPATOIE!

Ogni tentativo di “evitare il prezzo”, INCASTRA IN UN CIRCOLO VIZIOSO!

Come nella Trilogia di Matrix, dobbiamo andare ALLA SORGENTE!

Per cui, iniziamo col dare una “definizione alla parola CREDENZA”:

Si tratta di una “SENSAZIONE DI CERTEZZA” rispetto qualcosa o qualcuno.

Indagando e riflettendo su questo concetto, il fatto che si tratti di una “sensazione”, dovrebbe già permettere di capire che si tratta di “qualcosa legato alla mente” e che mediamente è compreso meno del funzionamento dello SPACE SHUTTLE per un barbone della Namibia!

Non posso andare troppo in profondità in questo articolo sull’argomento, ci vorrebbero ORE ed ORE!  Ma possiamo tentare di ipersemplificare alcuni passaggi, in modo tale da rendere COMPRENSIBILI i concetti che “DEVONO PASSARE”… Se poi sarai curioso/a di approfondire, scenderai nella mitica tana del bianconiglio!

Torniamo alla figura iniziale dell’uovo enorme…

Il fatto che sia ENORME, ci garantisce “per caso” che anche la sorpresa sarà enorme??

No!

Il fatto che sia MARRONE, ci garantisce “per caso” che il gusto sarà di ottimo cioccolato??

No!                (   😉  …so a cosa stai pensando!!!! I dottori della mente direbbero che non hai superato la fase anale!!! sappilo!!!!) 😀

Il fatto che sia guarnito e addobbato con tanti colori e ricami, ci garantisce “per caso” che le funzioni per le quali è stato creato, producano “risultati migliori”?

No!

Azz… eppure “qualcosa” ci induce a “provare delle sensazioni” discordanti rispetto a quelle derivate dal “ragionamento”!

Indovina un po’?

E’ quello che crediamo in relazione a ciò che vediamo che le genera!!!

Ad esempio… uno dei parametri piu’ diffusi è quello delle APPARENZE!  Per una serie di congetture legate agli effetti ed alla struttura del “linguaggio”, il famigerato L’abito non fa il monaco, invece lo fa e come!!! Siamo ormai talmente abituati a valutare in modo “superficiale”, che il 90% del mondo commerciale di massa si basa su di questo! Mentre solo una piccola parte si basa su CONTENUTI: le NICCHIE TARGETIZZATE!

A causa di questo “antico retaggio” quindi, tendenzialmente, piu’ le APPARENZE SONO PROMETTENTI (CREDIBILITA’) e piu’ verrà tracciata, a livello di sensazione, una linea diretta che associa ciò che “percepiamo superficialmente” ad un concetto specifico per NOI DI VALORE!

Pensa alla CINTURA NERA nelle arti marziali… La prima cosa che ti viene in mente?

Cintura nera

Probabilmente si tratta dell’EMBLEMA LINGUISTICO PER ANTONOMASIA che conduce al concetto di ABILITA’ MARZIALE!   Se sei “del settore”, tuttavia, sai che RARAMENTE nella realtà è così…

Non scorderò MAI la risposta che il Maestro Zu Yao Wu mi disse quando alla prima lezione gli chiesi se dovevamo portare la cintura a scuola:

Se hai bisogno di cintula pel capile quanto blavo, quella è la polta! Facile entlale… ancola piu’ facile uscile!   🙂

Ma come ti dicevo esiste la MASSA ed esiste LA NICCHIA! 😉

Il valore autentico “del credere”, è a livello individuale quello di un potente veicolo del potere personale! Nulla di piu’!!!

ATTENZIONE, NON E’ POCO!!! Si tratta di QUALCOSA di INESTIMABILE se ne si padroneggiano le dinamiche interne e ne si è consapevoli…!

DIVERSAMENTE si finisce per dirottare “potere interiore” nella direzione che QUALC’UN’ALTRO o QUALCOS’ALTRO stabilisce!

Sostanzialmente, è come se possedessimo UN MILIONE DI EURO e non essendo consapevoli del valore effettivo,  ci affidassimo A CHI INVECE LO E’ delegandoGLI il potere di guidarci in come spendere questi soldi!!!   Lo vuoi il paradosso dei paradossi??

Di solito, la gente comune, è disposta a spendere un milione e mezzo per farsi spiegare come fare un milione!!!

NO!  Non è una metafora collegata al denaro!!! E’ una metafora collegata al TEMPO (unico valore realmente inestimabile),  all’ENERGIA… di cui il denaro fa parte… ed alla CONSAPEVOLEZZA!

Se hai capito questi passaggi, penso che un “bel mazzo di riflessioni sul CREDERE” dovrebbe rientrare al piu’ presto tra i tuoi obbiettivi prioritari! 

Ma come ti ho preannunciato, si tratta di “scelte”… non di un obbligo!

OK. AFFERRATO IL CONCETTO… Ma la T.A.C. di cui hai accennato?

BINGO. 

-La formuletta è semplice:  SCUOLA CHE FA LEVA SUL CREDERE, NO KINDER!!!!-

Più si spinge sul “crediamo questo, credere di qua, credere su e giù”, piu’ L’UOVO DI PASQUA DIVENTA ENORME a livello “percettivo”…

Se poi “dentro” c’è anche l’AUTOMOBILE, ok.  Ma parliamoci chiaro: 99 volte su 100 ci finisci per trovare uno di quei cazzo di odiosi portachiavini insipidi!!!

A quel punto, o “sei una persona estremamente adatta a farti MANIPOLARE” e sei arrivato a convincerti che quel portachiavi è una MASERATI SPIDER  (la tua mente renderà vero a livello percettivo qualsiasi cosa!!! RICORDALO!  su quel piano, non è distinguibile la realtà dall’immaginazione!!!) …scorrazzerai felice nei parchi facendo rumori improbabili con la bocca, e mentre la gente ti prenderà per matto, ripiegherai nel circondarti di SOLE PERSONE COME TE… un bel “gran premio sulle panchine” è sempre uno SPETTACOLO!!!   Ai tempi della mia adolescenza era una barzelletta, oggi purtroppo, l’allontanamento dal REALE immergendosi sempre piu’ nel virtuale, sembra averla fatta divenire quasi la realtà!

La scuola FENG CHIN, appena varchi la soglia dell’ingresso, ti offre una panoramica “diversamente normale”… QUESTA:

Scritta ingresso

 

 

Concettualmente ritengo NON FACCIA UNA GRINZA… la cosa buffa è che “chiunque” la ritiene NON SOLO rispettabile, ma CONDIVISIBILE IN TOTO…

Poi dopo qualche settimana qualcuno arriva pure a far “riferimenti religiosi” o tentare un timido approccio a qualche potenziale “pecorella smarrita”!!! Finche si resta sul timido, ci puo’ anche stare, ma quando si va oltre, PROPRIO NON CI RIESCO A TOLLERARE CHE GLI STESSI CONTRAVVENGANO AL RISPETTO DI UN CONCETTO SEMPLICE ED INTELLIGENTE COME QUESTO che “a voce” era OVVIAMENTE CONDIVISIBILE!!   Non lo fanno apposta, è ovvio… è solo che il CREDERE finisce per guidare “quasi ogni automatismo umano”… pochi ne sono consapevoli, POCHISSIMI quelli disposti a “farsi il culetto” per prendere in mano il TIMONE DELLA PROPRIA MENTE! (E’ necessaria in questo caso una forte propensione all’assumersi la responsabilità al 100% della propria vita!)

Nel nostro ambiente, quindi, non solo si “predica in una direzione”, ma si razzola coerentemente con quanto predicato… indipendentemente dal “prezzo” che necessariamente si finirà per pagare! OK?

Lo ripeto:

NESSUNA SCAPPATOIA!

Solo per questa via un individuo impara a “viaggiare in modo autonomo ed autentico”… ed un ARTISTA MARZIALE non è UN SEMPLICE ESECUTORE… non è UN SOLDATO… ma neppure UN MONACO! Ok?!

E’ ora di spegnere la TV, smetterla di guardare i cartoni animati che lobotomizzano la psiche, e iniziare a studiare… per farlo bisogna “imparare COMPRENDENDO”… i CREDO NON SERVONO. PUNTO.

Meglio accollarsi il peso dell’ingegneria “compressiva dei contenuti” da farci stare nell’uovo kinder, che finir per agonizzare per AGORAFOBIA nel vuoto tra le pareti di cioccolato ed il portachiave!!! 😀

IL PROBLEMA?    TROPPI VINCOLI E RIFERIMENTI AL CREDERE.

LA SOLUZIONE?  COMPRENDERE.

IL PROBLEMA?   BASARSI INTERAMENTE SU SENSAZIONI CREATE DAGLI EVENTI.

LA SOLUZIONE?  RAGIONARE INDAGANDO ED ANALIZZANDO I PROCESSI.

IL PROBLEMA?   PRATICARE DA CONVINTI.

LA SOLUZIONE?  PRATICARE SULLA VIA DELLA CONSAPEVOLEZZA.

IL PROBLEMA?   IDENTIFICARSI POSITIVAMENTE IN BURATTINI.

LA SOLUZIONE?  ESIGERE LA CRESCITA COME INDIVIDUI INDIPENDENTI.

Ognuno di questi aspetti “DEL PROBLEMA” è legato inevitabilmente al “credere” … SOLO VIVENDO I PROCESSI REALI DELLA COMPRENSIONE si ha accesso al “credere SANO” che mette a disposizione il PROPRIO POTERE PERSONALE AUTENTICO… in tal caso il tipo di “credito interiore” è associato in modo inequivocabile alla consapevolezza. (invece che a convinzioni!)

Proprio qualche giorno fa, mentre cercavo di concludere questo articolo, la mia ricerca mi ha portato a leggere un chiaro esempio di quanto appena dibattuto… Essendo stato “proprio io” a sostenere e quotare una scuola abbastanza conosciuta in zona, riconoscendone “del valore autentico”, mi sono ritrovato poi nell’imbarazzo di dover assistere ad una sorta di “tentativo di scalata fuori contesto”, in cui LA CREDIBILITA’ GUADAGNATA ha gettato le basi di una “contaminazione percettiva in alcuni allievi”…

Ora, non farò nè nomi ne riferimenti riconducibili “al caso”, ma ci tengo tuttavia a puntualizzare, visto che si parla di “gong fu cinese”, un paio di punti su cui RIFLETTERE E RAGIONARE!

Purtroppo, se tu che leggi sei un neofita, difficilmente potrai distinguere alcuni appunti che lascerò tra le righe, ma se sei “uno sveglio”, le risposte ti arriveranno… intanto “poniti le domande corrette”!!!  😉

1) Ho letto “elucubrazioni” che se da un lato denotano professionalità ed un certo zelo a livello di “forma”, si riveleranno in un secondo tempo (e solo a seguito di uno studio o esperienza molto approfondita!) dei FALSI CIECHI… anzi… diciamo dei CANI GUIDA CIECHI, per ciechi!!

2) Pur condividendo la necessità di evolvere e contribuire alla formazione degli altri, ritengo INDISPENSABILE, e possibilmente “primaria”, una profonda ricerca ed AUTOanalisi interiore ONESTA in merito “al tipo di formazione ed abilità personale” da proporre a terzi! Magari c’è BUONA FEDE, ma quando le cazzate che si sparano superano la “soglia del buonsenso”, qualcosina dovrebbe “far suonare il campanellino interiore”… la “spia rossa del fuorigiri”… pena L’ESPLOSIONE!  Per cui, se qualcuno E’ FORTE NELL’ACROBATICA, dovrebbe “fare l’esperto di quello”! Se uno è forte nell’INGEGNERIA, dovrebbe “fare l’esperto di quello”! Se uno è forte nella MANUALITA’. dovrebbe “fare l’esperto di quello”…

Quando in una scuola di gong fu, il capostipite E’ UN ESPERTO DI OGNI COSA, UN GURU, UN MAESTRO DEI MAESTRI, e nella sua foga di sviluppo “piscia fuori dal vaso”, poi EMERGE “IL PORTACHIAVINO”, proprio dove è stato COSTRUITO UN UOVO PERCETTIVO MASTODONTICO!!!!

Nella fattispecie, così rispondo anche ai dubbi legittimi sollevati da un allievo, le “pisciatine fuori dal vaso” sono state 2… e purtroppo mi hanno messo in una condizione in cui “non posso piu’ sostenere la credibilità di questi” come avevo fatto prima!

Il CONDIZIONAMENTO nel GONG FU:

Quando un artista marziale proviene da “scuole” che poggiano la loro struttura su fondamenta improvvisate o su credenze “mai sondate”, si finisce per uscirne facilmente come “esperti di sta fava”!!!

Se la mia scuola poggia su una base di FILM DI VAN DAMME o CARTONI ANIMATI, poi per forza mi ritrovo a “sparar cagate sul condizionamento” definendolo, da inversamente abile, come LA CAPACITA’ DI SOPPORTARE UNA MAGGIOR QUANTITA’ DI DOLORE!!

La spiegazione è semplice… vedo un film sul Muay Thai, mi esalto vedendo un atleta che rompe un banano a forza di tibiate, e “traggo una conclusione tutta mia” semplicistica e banale:  quando do una tibiata ad un banano “mi faccio male e provo dolore”, lui ci riesce con una tale intensità fino al sanguinamento perchè ha imparato a sopportare il dolore!

BENE…! Partendo dall’assodato che “superficialmente è effettivamente così”, la cosa che sfugge è:

  • SARA’ COSI’ ANCHE NELLA REATA’ APPROFONDITA??
  • CHE TIPO DI MOTIVAZIONE SPINGE UN INDIVIDUO A FARE QUESTO? (su questo potremmo scrivere un libro)
  • LE CONSEGUENZE A LUNGO TERMINE DI UN ALLENAMENTO SIMILE!!!???

Assodato che NESSUN CONVINTO riesce a vedere al di là di ciò che crede e che YOUTUBE fornisce “mangime per gli allocchi di questo tipo” come non ci fosse un domani, premetto che, “avendo una ex moglie Thailandese il cui padre allenava un’importante squadra dell’ISAAN”, scrivo con discreta cognizione di causa… MA TU NON DEVI CREDERMI PER QUESTO!!! Fatti un bel viaggetto a “mente aperta” e per sufficiente tempo in Thailandia, e ti renderai conto da solo di cio’ che parlo senza bisogno di credere a nulla!!! DAI CREDITO semplicemente ALLA TUA CAPACITA’ DI COMPRENDERE!

Se in vece “non puoi andarci”, prova a cogliere questi spunti: Immagina una realtà in cui le famiglie svezzano i loro figli per quasi 10 anni investendo moltissimo “nei figli”… immagina una società rurale senza garanzie pensionistiche e sanitarie… immagina un ragazzino che CREDE FORTEMENTE di dover adempiere al “ricambio” di tutto l’Amore con cui è stato cresciuto, percependo UN DEBITO INSANABILE nei confronti della famiglia in preda i problemi economici… il combattere per raccimolare “bath” (moneta locale) a sufficienza attraverso incontri clandestini “molto duri” diviene presto una VALIDISSIMA ALTERNATIVA…”l’urgenza famigliare” ed i 9 anni compiuti da poco, gli impediscono di percepisce il prezzo del camminare “semi-storpiato” alla fine della sua breve carriera… e così, fomentato da preparatori “in affari” con i genitori, inizia l’iter DEL BANANO… e giorno dopo giorno si rende conto che NESSUN DOLORE è forte tanto quello di “deludere la famiglia”!! …allenamento dopo allenamento, incontro dopo incontro, si arriva così alle calcificazioni necrotiche sulle tibie… garantendosi NON POCHI DISAGI dai 30 anni in poi… Riflettici…

Ma qui, almeno parliamo di Muay Thai “strettamente vincolato” ad una certa CERCHIA ed una REALTA’ SPECIFICA…

Quando parliamo di GONG FU CINESE e di condizionamento, CI STIAMO RIFERENDO, piu’ o meno, AD UN ALTRO PIANETA DI UN’ALTRA GALASSIA!!!!

E se quanto di meglio sappiamo “offrire” come guida, si riduce a 4 stronzate semplicistiche frutto del “condizionamento televisivo” o l’invasamento da parte di qualche “maestronzo”, beh… NIENTE KINDER!!!! ok??!

Tanto per cominciare il “condizionamento” non è la capacità di sopportare piu’ dolore fisico!!!  Nel Gong Fu cinese è piu’ o meno praticamente IN ANTITESI!!!  Si tratta infatti di produrre un effetto tale per cui “NON SI ABBIA DA PROVARE DOLORE” durante gli impatti… Anche se in apparenza il concetto “sembra lo stesso”, se ci ragioni è esattamente la differenza che c’è tra LO STACCARE LA SPIA DELLA DELL’OLIO su un motore normale… e UTILIZZARE un motore CHE FUNZIONA SENZA OLIO che non ha bisogno di spie!!!! SENZA LIQUIDO LUBRIFICANTE, UNO DEI DUE, finirà presto col fondere!!!

Comprendi?

Il condizionamento dovrebbe avvenire attraverso la percussione costante di una parte del corpo senza produrre lividi… figuriamoci ferite!!!! Ergo, il dolore NON SI CONTATTA MAI!!! Quando la cosa avviene è perchè SI STA’ SBAGLIANDO!   Per capire questo concetto, però, dobbiamo aprire una parentesi: nella cultura orientale (specialmente in quella Cinese) si considera il “QI” (energia vitale) come un fattore “primordiale” in ogni equazione dei fenomeni naturali (di cui l’uomo è parte!)… Quando percuotiamo con costanza un certo punto del corpo e sosteniamo l’esercizio con un “particolare modo di pensare”, “viene richiamato del qi” che lentamente inizia a strutturare una sorta di “muro”…colpo dopo colpo… mattone dopo mattone… Utilizzando una chiave di lettura “nostrana”, fisiologicamente, lo stimolo costante degli impatti, genera la richiesta corporea di sostanze chiamate “endorfine”, che vengono prodotte dall’organismo e indirizzate alla zona colpita per “proteggerla” proprio dalla sensazione di dolore! Con il tempo e la ripetizione costante dell’esercizio (si parla di almeno 2 ore al giorno), dopo qualche anno si puo’ arrivare ad un “ispessimento” dello spessore osseo della zona interessata… MA NULLA CHE VEDERE CON CALCIFICAZIONI NECROTICHE!!! OK?Ergo, con un minimo di studio, è facile comprendere che NON SI TRATTA DI AUMENTARE LA SOGLIA DI SOPPORTAZIONE DEL DOLORE, MA AUMENTARE LA SOGLIA DI IMPATTO SENZA PROVARE DOLORE!!!  Chiaro?

Fino a qui, tuttavia, posso comprendere che la “mal comprensione da parte di qualche neofita ci stia”… quando però ci si veste da ESPERTONI DI KUNG FU e si tirano in ballo pratiche “speciali” come la famigerata CAMICIA DI FERRO per sostenere a sproposito una propria teoria fallacea, si scade nel PROFANO!  La camicia di ferro (tiè bu shan in cinese), è vero che è una pratica per cui si colpisce ripetutamente una parte del corpo (busto= vedi camicia!!!! Lo dice il nome cazzo!)… NON E’ VERO che lo si fa per aumentare la soglia di sopportazione del dolore (come spiegato nelle righe precedenti)… Fa invece parte di una categoria di pratiche cinesi chiamate “QI GONG”, che vengono talvolta DEDICATE ANCHE ALLA SFERA MARZIALE!  Di base si pratica di JIN ZHON ZHAO (campana di ferro campana dorata) per accumulare QI, (pratica comune anche per rinforzare lo stato di salute e resistenza alle malattie) e farlo scorrere nell’intero corpo… una volta “accumulato”, si procede con esercizi “mirati” come ad esempio la “camicia di ferro”, per convogliarne l’effetto e strutturarlo su una parte specifica del corpo!

Direi che, seppur “ipersemplificando il concetto”, risulti piuttosto CHIARO che si tratta di qualcosa di totalmente DIVERSO dal banale “alzare la soglia di sopportazione del dolore”!

Ho letto poi sproloqui sulla MOTIVAZIONE… fulcrando in pratica tutto il discorso NUOVAMENTE SUL DOLORE!!! …”ridondanza molto sospetta”!

AZZ… non è che di “fondo ci sia qualcosa di IRRISOLTO INTIMAMENTE in tal senso”?!?!?!     O.o

Per chi, anche se non necessariamente ADDETTO AI LAVORI, fosse mediamente interessato all’argomento “motivazione”, basta digitare la parolina su GOOGLE per trovare Circa 8.580.000 risultati (0,28 secondi)…!!!!  Si apre una paginetta “a caso”, e si scopre che, parlando di MOTIVAZIONE, è la LEVA PIACERE/DOLORE  a rappresentare un riferimento importante!!!  (a meno che non si abbia la vena “sado/masochista” interiore aperta o la MENTE INCHIODATA esclusivamente sul fattore DOLORE!)

Ma anche qui, prima di BANALIZZARE concetti ARTICOLATI E MOLTO IMPORTANTI, mi guarderei molto dal “tracciare connessioni” con una propria STRATEGIA DI MARKETING “efficace” ma che produce PERICOLOSE DISTORSIONI  NELL’INDIVIDUO CHE “CI CREDE”…proprio DOVE, attraverso le arti marziali, dovrebbe prodursi CHIAREZZA, CONSAPEVOLEZZA ED ARMONIA!!!  Entiendes???

Ora… è vero: FARE LEVA SUL DOLORE FUNZIONA!!!!

Ne sono la dimostrazione TUTTI GLI AMBIENTI AUTORITARI, dove l’autorità viene ottenuta attraverso una via COERCITIVA o DIVERSAMENTE COERCITIVA!!!! (tipo convincere un individuo che CONDIZIONARSI significa ACCETTARE POSITIVAMENTE DI ACCOLLARSI LA SOPPORTAZIONE DI QUANTITA’ SEMPRE MAGGIORI DI DOLORE!!! Sembra quasi che a parlare sia un ADDESTRATORE DI PITBULL DA COMBATTIMENTO… piu’ che un MAESTRO di Gong fu!!!)

Gli esseri umani (ma anche le bestie!), rispondono invece a quel tipo di AUTORITA’ che si guadagna negli ambienti AUTOREVOLI… AUTOREVOLEZZA insomma… dove il DOLORE è al limite “una delle due facce della medaglia”… Anche se DI SICURO non  quella PREPONDERANTE!!! Figuriamoci se l’UNICA! O.o

Tutt’al più, “qualcosa di simile” è riconducibile a certe “incitazioni” da parte dei maestri cinesi (tipo: fatica è bello!) , in cui viene alimentato il valore della TENACIA e della DETERMINAZIONE… Si tratta tuttavia di una parte di allenamento che riguarda il “rinforzare muscolatura ed articolazioni” per permettere degli allenamenti piu’ prestanti, efficienti ed efficaci!! MA ANCHE QUI, non si tratta di “sopportare SEMPRE PIU DOLORE”, più semplicemente: migliorare l’efficienza personale attraverso l’allenamento in modo tale da estendere la ZONA COMFORT! Ovvero, strutturare l’allenamento in modo tale che ciò che OGGI mi genera dolore (per inadeguatezza fisica o psicologica), tra 2 settimane sia perfettamente integrato nel range di allenamento abituale    Se per percorrere 50 km in bici finisco con dolori atroci alle gambe, ho 2 vie da percorrere:

  1. Prendo l’aulin e alzo la soglia di sopportazione del dolore
  2. Mi alleno costantemente fino al momento in cui fare 50 km sarà per le mie gambe “normale routine”!

Una bella differenza!

Ricollegando all’asset di partenza: ci vogliono LE UOVA KINDER GRAN SORPRESA… Poco cioccolato appetibile, e dentro una sorpresona SUPER COMPRESSA!!!

Facile FAR GLI OVONI e appiopparli attraverso la CREDIBILITA’ SUPERFICIALE ai BOCCALONI ABBOCCANTIS!!! O.o

Diverso quando gli individui ESIGONO DI COMPRENDERE in anticipo, e SOLO A GARANZIA DI QUELLO POI ELARGISCONO UN CREDITO IN TERMINI DI FIDUCIA!

Per cui, la T.A.C. per scansionare l’uovo è esattamente questa! MA OCIO!!! Un contadino, se prima non si mette in discussione e si prepara a livello informativo attraverso la comprensione, NON PUO’ MANEGGIARE IN MODO EFFICACE UNO STRUMENTO TECNICO MEDICO SIMILE!!! Solo un “medico appositamente preparato” potrà farlo! Entiendes?

Umiltà per mettersi in discussione, e volontà per calcare la via dei “processi di comprensione” fino all’obbiettivo… QUESTO E’ INDISPENSABILE!

Riassumendo:

  • SI… INFORMARSI E PREPARARSI E’ MENTALMENTE POSSIBILE ANCHE DA INTERNET se non ci si lascia AVVOLGERE dal tepore del CALDO E COMODO CREDERE FACILE!
  • E’ e rimane, tuttavia, solo IL PRIMO PASSO DI UN “OTTIMO VIAGGIO”… Poi si deve iniziare a CAMMINARE attraverso la pratica!

COMPRENSIONE, PRATICA STRUTTURATA CON UN SISTEMA INTELLIGENTE che consenta di far interagire costantemente MENTE E CORPO… cio’ che si fa con ciò che si comprende…  “non vedo traccia di DOVER CREDERE”…!  😉

Ergo… COMPRENDERE “DI SICURO NON BASTA”, MA E’ SENZA DUBBIO “IL MIGLIOR INIZIO”

  • NO a tempo e soldi sprecati inconsapevolmente in sette o simili
  • NO all’identificazione in PESCE ABBOCCANTE fatto sentire “buon allievo”
  • NO al riscoprirsi in un secondo tempo BURATTINO in mani di CIARLATANI
  • SI al percorrere la via dell’artista marziale attraverso LA CONSAPEVOLEZZA che puo’ arrivare SOLAMENTE dall’interazione armoniosa tra ciò che si COMPRENDE e ciò che si SPERIMENTA attraverso la pratica… MENTE E CORPO in armonia…

Come con questo articolo KINDER!!! Mi ci sono volute “settimane” per cercare di calarmi nella parte dell’ingegnere ed ottemperare alla realizzazione del mio obbiettivo:

-Comprimere concetti estremamente complessi ed articolati riducendoli ad una forma “semplificata” e digeribile da chiunque…-  Come quando si mette sotto vuoto un peluche grosso 4 volte l’uovo, per farcelo stare all’interno della cioccolata… POTENTE TECNOLOGIA KINDER “GRAN SORPRESA”!    😉

Con l’augurio di aver potuto contribuire allo schiarire le idee a certi CURIOSI, ed aver risposto in modo esaustivo ai quesiti di un mio allievo, chiudo finalmente IL POEMA!

Per ulteriori delucidazioni in merito, possiamo interagire attraverso il FORM da compilare per i commenti che trovi qui a seguire, o di persona!

A presto,

 

 

Sergio  sergio-3

 

ZAIJIAN

Condividi su:
Questa voce è stata pubblicata in ARTI MARZIALI, SVILUPPO PERSONALE e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Il mitico UOVO DI PASQUA del Gong Fu…

  1. Ivo scrive:

    La spiegazione coincide con ciò che provo quando vado a impattare con i miei compagni d’allenamento… alla fine sono riuscito a leggere l’articolo, ciao ciao…

    • Sergio Sergio scrive:

      Grazie del feedback IVO… Ottimo spunto di riflessione: se tu dopo 2 stagioni di “pratica” comprendi il senso… come mai qualcuno che vanta decine di anni di esperienza NON L’HA ANCORA COMPRESO!?!??! 😉

      Kinder Gran Sorpresa for ever!!! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.