RISULTATI FACILI promessi in cambio di soldi… il mondo delle Arti Marziali è veramente “andato a puttane”?!?

secondo me SI, ma ci va da un pezzo….

Qualche giorno fa mi sono ritrovato ad assistere ad una strana conversazione tra ragazzotti.

Attirato dal disquisire di risultati e Arti Marziali, ho iniziato a prestare una certa attenzione a ciò che stavano dicendo…

…e proprio dove il parlar di puttane  mi faceva presagire la solita chiacchiera da teenager, ho invece trovato molta più acutezza di quel poteva, superficialmente, sembrare…

La LIBERTA’ LESSICALE di oggi…

Parole

E’ vero:

“mentre per qualcuno la parola non serve, ad altri andrebbe oggettivamente tolta”!

Tra i poteri di cui sono portatrici, c’è sicuramente anche quello dell’INGANNO.

Potere che, per produrre risultati , ha bisogno di “credibilità” nella bocca che le esprime…

E “presunzione” nelle orecchie che le accolgono…

La realtà di oggi ci offre uno scenario estremamente variegato e colorito dal punto di vista del linguaggio.

Per come la vedo io, si tratta di una forma di ricchezza… di cui trasborda il mondo “eterico” della rete, ma anche la realtà che si vive quotidianamente “là fuori”!

Non è certo il focus di questo articolo, ma c’ho tenuto a precisarlo proprio in virtù di quella realtà formale “chiaramente riscontrabile” anche negli articoli di questo BLOG! 😉

Uno sguardo veloce al passato…

La cosa che potrebbe stupirti, è che il “concetto” discusso da quei 2 ragazzi, è qualcosa che “viaggia nel tempo” indipendentemente dalla “libertà di parola” caratteristici di un’epoca/contesto social-culturale piuttosto che un altro!

Nella stessa CINA del secolo scorso, per esempio, con lo sbocciare dell’economia di Hong Kong il mondo delle arti marziali ha avuto a che fare con la medesima riflessione sulle “donne di facili costumi”.

Quindi, sostanzialmente, NULLA DI NUOVO!

Ma vediamo di addentrarci in modo più comprensibile nell’argomento cercando di inquadrare il SENSO e sfuocare serenamente il “contorno” dalla formalità “per qualcuno” discutibile…

Cosa centrano le puttane con le Arti Marziali e i risultati ?

 

Quali sono le “caratteristiche” (almeno in teoria!) di una prostituta?

  • Deve essere adeguatamente “attraente” in chiave sessuale 
  • Deve “vendere” piacere in cambio di denaro
  • Deve offrire “una conquista facile”

Non trovi anche tu che “vista così” già inizino ad apparire alcuni aspetti chiarificatori???

Nello specifico dei 3 punti:

  1. La “sua apparenza” deve poter promettere la soddisfazione delle esigenze di chi la osserva…
  2. Tale soddisfazione, “deve essere in vendita”! Ovvero: deve essere percepibile come qualcosa che si possa scambiare con denaro!
  3. La “fatica” insita nel concetto di “conquista”, NON E’ CONTEMPLATA! E’ la facilità dell’ottenere ciò che si vuole a rappresentare “un must”!

La realtà TEORICA delle arti marziali…

Uno dei 6 BISOGNI FONDAMENTALI dell’essere umano decifrati in numerosi studi umanistici, è rappresentato dalla SICUREZZA.

OGNI ESSERE UMANO ha l’esigenza di “costruirsi” una condizione attraverso cui sentirsi al sicuro!

Si tratta di qualcosa di atavico: pensa per un istante all’uomo delle caverne…

Se non “poteva trovare riparo” dal meteo e dai pericoli di “quel tipo di esistenza”, come diavolo avrebbe mai potuto “solo riposare tranquillamente”?

Se ti appassionano i documentari sulla natura, non ti sarà difficile scoprire inoltre, che “quasi tutti gli animali” hanno sviluppato, evolvendo, questo tipo di propensione!

Si tratta di qualcosa di scritto nell’istinto di sopravvivenza!

Se un’Arte Marziale non è adeguatamente attraente in chiave di sicurezza, CHI SI ISCRIVEREBBE MAI A QUEL CORSO?!?!?

La sua “apparenza”, fama, reputazione, nella mente di un potenziale Artista Marziale  deve poter promettere lo sviluppo di una sensazione di sicurezza.  

“ANCOR PRIMA DI MUOVERVI I PRIMI PASSI”!

Questo almeno “nel praticante medio”!

La “tagliola” del kung fu…

Ogni tanto, qualcuno mosso da un istinto da “ricercatore” ed una particolare vocazione ad evolvere, ne viene invece attirato per “l’ENORME VASTITA’ di POTENZIALE” che in tal senso rappresenta…

Una volta mossi quelli, “inizia il vero LAVORO SU DI SE”…

NOTA: E’ proprio in questo passaggio che avviene “la PRIMA travolgente scrematura” di chi si iscrive ad un corso di A.M. di valore.

“Un’incessante impiego di tempo ed energia per sviluppare abilità e migliorare le proprie condizioni.”

Nella cui progressione, a parità di ” risultati ” nel miglioramento, il prezzo da pagare è sempre maggiore!

In altre parole: man mano che la mia abilità cresce, per produrre un miglioramento, sarò costretto ad impiegare sempre piu’ tempo ed energia!

Con l’evoluzione, “gli ostacoli NON SPARISCONO”, ma “crescono di LIVELLO”… parimenti all’abilità!

Questo tipo di “processo” è quello che in Cina chiamano “Kung Fu” (Gong fu)

Se (e “solo se”!) tale processo è “compreso” nello studio delle Arti Marziali ( Wu Shu), allora possiamo “sottintenderne” il significato!  (ma non sono la stessa cosa ok?) 

IL TEMPIO della FATICA.

Se hai “digerito” il passaggio precedente, non ti sarà poi difficile comprendere che tutti quei sottoprocessi insiti nel miglioramento e nello sviluppo di abilità, rendono il mondo delle Arti Marziali una sorta di TEMPIO DELLA FATICA!

Ma non si tratta di una mera fatica fisica come mediamente si “tende a credere” nell’ambiente!!!

La fatica più grande è quella di AFFRONTARE I PROPRI LIMITI emotivi, psicologici, di mentalità e atteggiamento (da cui NESSUNO PUO’ SFUGGIRE!!!!) e fare ciò che serve  per SUPERARLI!

Io non so, per te che leggi, quanto questa INELUTTABILE VERITA’ sia visibile e contemplata, ma se così fosse, sono certo che tu possa riconoscerne apertamente la TOTALE ESTRANEITA’ con la parola FACILE!!!

Ragion per cui, un “artista marziale” che contempli anche un buon kung fu, da “per scontato” UN PREZZO INDEFINIBILE DI FATICA e DISAGIO che è DICHIARATAMENTE DISPOSTO A PAGARE!

Pur di “poter sviluppare e migliorare” un certo tipo di abilità, ovviamente!

Anche per l’individuo più talentuoso, NON POTREBBE ESSERE ALTRIMENTI!

Una MENTALITA’ da PUTTANIERE … e qui casca l’asino!

Giunti a questo punto:

“che cosa è in grado di connettere il mondo delle Arti Marziali alle puttane ?”

“La mentalità dell’individuo”!

Vedi, dopo 20 anni da insider, ne ho sentite e viste “di tutti i colori”…

Pochissime volte ho incontrato “artisti marziali VERI” tra mandrie di ASINI. (che ragliano e blaterano di DURO LAVORO!)

Ho sentito (e sento tutt’ora) “sbandierare” l’IMPORTANZA DI UN MAESTRO CERTIFICATO come una sorta di GARANZIA di SUCCESSO!

A volte lo è in termini di “risultati pratici” quando “hai di fronte UNO CHE LI HA OTTENUTI” o li ottiene…

Ma il fatto che “LUI CI RIESCA O CI SIA RIUSCITO”, non implica in nessun modo che tu possa farcela O LUI SARA’ IN GRADO DI FARTELI RAGGIUNGERE!

ANZI!

Proprio i “suoi personali successi” vengono spesso “sfruttati” a mo’ di specchietto per le allodole esattamente per creare “QUELL’EFFETTO PROMESSA” di cui parlavamo!

L’unica promessa limitata ad una “mentalità del genere”, è tuttavia quella di un SUCCESSO GARANTITO ma solo per LUI!

Uno “sguardo più intelligente” dovrebbe invece volgere la propria attenzione “AI RISULTATI PRATICI DEI SUOI ALLIEVI”… per esempio!

Non trovi?

Cosa succede se “la mentalità di un individuo” è quella di ottenere “SICUREZZA PER SE” senza far fatica e per giunta in BREVE TEMPO?!?!?!?!?!?!?!

Lo so… la realtà in cui siamo immersi è TOTALMENTE UN’ALTRA…

Ora che ci siamo fatti “una risata esorcizzante”, possiamo pure PIANGERE!!!!

Perchè L’UNICO VERO E GRANDE PROBLEMA che scorgo è ESATTAMENTE QUELLO DELLA MENTALITA’ DEL PUTTANIERE!!!

Si vuole “appagare la propria necessità di acquisire abilità e miglioramenti” che PROMETTONO di ARRIVARE A FAR SENTIRE SICURI…

…ma senza fatica, possibilmente “VELOCEMENTE” (che per i talentuosi e persone estremamente UMILI e VOLENTEROSE è anche possibile!!!!) e talvolta “arrivando a PRETENDERE perchè si ha messo sul tavolo del denaro”!!!!!!

Un paio di riflessioni…

  • Insegnare per mangiare…

Per “alcuni Maestri”, la via dell’insegnare rappresenta anche quella “del mangiare”…

Essendo immersi in un contesto sociale dove “le regole del gioco” sono in mano AL MERCATO, sono di conseguenza “le sue leggi” a plasmare la realtà.

Una di queste è rappresentato dalla DOMANDA che “crea” L’OFFERTA!

Ragion per cui, se vuoi mangiare e LA QUASI TOTALITA’ DELLA GENTE A CUI HAI ACCESSO E’ AFFETTA DALLA “MENTALITA’ DEL PUTTANIERE”, DEVI “OFFRIRE ” ciò che viene chiesto!  PUNTO.

E’ l’unica via praticabile?

Probabilmente NO!

Tuttavia si tratta DI SCELTE, e per come la vedo io OGNUNO E’ RESPONSABILE DELLE SUE!

 

  • Negli AMBIENTI VERAMENTE SANI, si “versa una quota NON PER ESSERE IMPARATI DA QUALCUNO”, ma per aver accesso all’ambiente, alle informazioni e al metodo ADATTI PER IMPARARE!
  • I docenti “mettono a disposizione” la propria conoscenza e competenza, ma non possono SOSTITUIRSI agli allievi e PAGARNE IL PREZZO IN FATICA CHE “OGNI INDIVIDUO” e’ necessario che si accolli per EVOLVERE!
  • NON ESISTE NESSUN MIGLIORAMENTO senza “lo scotto” di dover affrontare i propri LIMITI… fisici, psichici, emotivi, di mentalità e atteggiamento.
  • NON ESISTE NESSUNA ABILITA’ “che si possa acquisire” scambiandola con denaro!
  • Quando si parla di SICUREZZA IN SE STESSI, non esiste nessuna arte marziale in grado di soddisfare quel tipo di esigenza se NON PREVEDE “IL KUNG FU” nel suo approccio. 

E’ esattamente “il vivere” i vari processi di INCONTRO, AFFRONTO E SUPERAMENTO dei propri limiti a “fornire ciò che serve per acquisire sicurezza in se stessi”… avendo l’accortezza di sviluppare adeguatamente “anche la MENTALITA’ OPPORTUNA”!!!

E’ questa serie di “passaggi” durante lo sviluppo di un’abilità o un miglioramento, che la fiducia in se stessi aumenta… Come il proprio livello di consapevolezza…

Esistono un sacco di persone in grado di “stendere”  qualcuno che “incarni lo spettro che si portano dentro”…

La paura di SENTIRSI INFERIORI fa talvolta diventare SUPER GUERRIERI, MA SI FINISCE PER PERDERE COSTANTEMENTE CON SE STESSI…

PERCHE’ LA GUERRA CHE SI HA DENTRO, NON PUO’ ESSERE VINTA “FUORI”!!! 

Imparare “le mosse” o qualche KO non ti renderanno mai SICURO DI TE!

UMILTA’ e VOLONTA’…

Per questo nella nostra Scuola di Kung fu si chiede di impregnare ogni passo con UMILTA’ e VOLONTA’ .

Lo fanno tutti?

NO!

Come ti dicevo “si tratta di scelte”…

DI SICURO, il tipo di risultati che si ottengono sono indissolubilmente legati a queste 2 caratteristiche che PLASMANO “L’ATTEGGIAMENTO” di ogni praticante…

Conclusione…

Come vedi, dietro ad un “impatto forte e per certi fastidioso”, si possono celare invece delle riflessioni DI VALORE  e dei concetti “che risulterebbero inaccessibili” nel momento in cui ci si LIMITASSE “a chiudere la mente” per semplici pregiudizi…

Esattamente come avviene “per i risultati”!

Quei 2 ragazzi che mi “sembravano” I SOLITI IDIOTI (come il film, SI!), si sono invece rivelati portatori di splendide riflessioni concettuali…

“Se mi fossi basato ESCLUSIVAMENTE sulla sensazione generata dalla loro apparenza che incontrava il MIO PREGIUDIZIO”, me ne sarei andato “convinto” di aver incontrato 2 sciocchi… quando di fatto, AVREI DIMOSTRATO CHE “CE N’ERA SOLTANTO UNO: IO”!

 

La presunzione figlia dei propri pregiudizi, e l’arroganza figlia della propria certezza, possono lasciar spazio in un istante alla crescita ed al miglioramento… GRAZIE alla capacità di mettersi in discussione:

Tale capacità si chiama UMILTA’

Le PROMESSE insite nelle APPARENZE non ti devono fermare!

ASSOCIA la soddisfazione alla CONQUISTA, accettandone la FATICA come REALE MONETA DI SCAMBIO!

I “risultati facili” in cambio di denaro, sono solo l’ILLUSIONE DI COMODITA’ a cui ci siamo mediamente abituati…

Forse assuefatti da una realtà in cui TUTTO SEMBRA IN VENDITA ed alla PORTATA DI ACQUISTO!

 

“Che TUTTO ABBIA UN PREZZO, non significa che TUTTO SIA COMPRABILE”!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

 

Buona riflessione.

 

                            Zaijian

Sergio Simoncelli Insegnante Gong Fu

                             – Sergio –

 

Questa voce è stata pubblicata in ARTI MARZIALI, SVILUPPO PERSONALE. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.