LE “MEDICINE ALTERNATIVE”… e la mentalità dello STOLTO…

Il TEMA SCOTTANTE dei “vaccini” che imperversa sulla rete in questi giorni, ha fatto emergere “qualcosa che non va” legato alle MEDICINE ALTERNATIVE…

Cerchiamo di ragionarci sopra senza “piombare nei miseri scontri emotivi o tra convinzioni” che asfissiano le bacheche dei social…

Prima di iniziare i ragionamenti, alcuni “dati di partenza”:

  • Studio e pratico discipline collegate al benessere da più di 20 anni
  • Ho studiato per 4 anni alla scuola professionale di shiatsu e lo pratico da piu’ di 15
  • Parte dei miei studi sono stati rivolti alle basi della Medicina Tradizionale Cinese e ne ho vissuto molti risvolti praticamente da “quando sono nato”
  • Mi sono sposato con una donna orientale “vivendo intensamente e profondamente” un tipo di mentalità che molti “non riescono a percepire al di là di SUPERFICIALI CONVINZIONI”
  • Nel mio comodino ci sono “prodotti FITO-OMEOPATICI”
  • La mia libreria personale è COLMA di testi inerenti alle “medicine alternative”…

E qui mi fermo per non destinare tutto l’articolo a questo tipo di elenco…

Perchè ho premesso questo?

Semplicemente per farti capire CHE “NON E’ CHE MI MANCHINO I TASSELLI DELL’ALTRA SPONDA”, anzi… con estrema franchezza posso sicuramente affermare che “ne so di più di medicine alternative che di quella NOSTRANA”!

Detto questo, che non sta certo a significare che sia UN ESPERTO di medicine alternative,  vorrei però soffermarmi sul fatto che DELLA NOSTRA MEDICINA “NON NE SO PRATICAMENTE NULLA”!!!

Come il 99,99% delle persone comuni che “popolano il web”…

UMILTA’ prima di tutto!

Lapalissiano che un “popolo di analfabeti funzionali” confonde ancora MODESTIA con UMILTA’,  quello a cui ho assistito in questi mesi, mi ha letteralmente “fatto cascare le palle”… (scusate il francesismo)

Per il semplice fatto che, nonostante mi sia sempre apparso come ovvio, mi sono dovuto arrendere ad un’evidenza in cui IL POPOLO DELLE MEDICINE “ALTERNATIVE” non manca mai occasione per MOSTRARE TUTTA LA PROPRIA ARROGANZA, INCOMPETENZA e PRESUNZIONE.

Spesso proverbiandosi IN VERE E PROPRIE “CROCIATE” CONTRO LA NOSTRA MEDICINA UFFICIALE…

Sia chiaro:

Non sto dicendo che TUTTI siano così… ma di sicuro il 99% di quelli che popolano la rete, si dimostrano tali e “FOMENTANO” la propria ignoranza (PER SCELTA OPPURTUNISTA) anche in quelli in cui attecchisce per “limiti di conoscenza mista a CREDULONERIA”…

Un popolo di IGNORANTI ed ANALFABETI FUNZIONALI…

 Cliccando sull’immagine, ti si aprirà una nuova finestra con uno dei tanti recenti articoli che hanno fatto capolino sul web relativamente a questa piaga “quasi tutta italiana”!

Basta infatti uscire di poco dai confini geografici del bel paese, per scoprire che “una stessa verità” viene in altri paesi, MENO DISTORTA e SFRUTTATA IN MODO “POCO ETICO”!

Non so se lo sai, ma la medicina alternativa, sul suolo “italiano” è approdata con estremo ritardo rispetto al resto d’Europa o del mondo!!!

E ciò che fino a qualche anno fa sembrava una sorta di “conoscenza di nicchia”, ora imperversa tra “la plebe” sottoforma di qualcosa di profondamente DISTORTO, e “apparentemente” alla portata di chiunque!

La complicità del web…

La spropositata “disponibilità” di informazioni presenti sulla rete, ha infatti “enfatizzato enormemente” UNA VERITA’ che con meno disponibilità mediatiche, quantomeno restava circoscritta…

Un “coglione presuntuoso”(versione “amichevole” di ANALFABETA FUNZIONALE) “before internet”, si limitava a sproloquiare di qualcosa di cui “NON E’ ESPERTO” semplicemente al BAR con il bianchetto in mano, o in “piccoli gruppi dei pari” su cui poteva impattare…

Nel 2017, purtroppo,  questo fenomeno ha acquisito UNA VOCE “non equa” alla propria autorevolezza e competenza, finendo per generare un FENOMENO DI MASSA che la dice lunga sul “quoziente intellettivo medio” della popolazione dell’EX BEL PAESE!

Un esempio? IL DISCORSO VACCINI!

UNA BANALITA’ “APPARENTEMENTE INVISIBILE”!

Il discorso vaccini, tocca infatti “vari piani” di discussione e con molte variabili…

Tecnicamente potremmo dire che L’EQUAZIONE che lo riguarda è MOLTO ARTICOLATA, eppure “la massa” si ostina a VOLERLA DECIFRARE “PRESUNTUOSAMENTE” con una LOGICA BANALE!

Da un lato E’ VERO che il fenomeno mediatico è scaturito dal “parere discordante di MEDICI” (ergo uno PRESUME di potersi affidare ad un parere di un esperto)…

Dall’altro è anche vero che LA LOGICA dovrebbe aiutare a comprendere che ESISTONO MOLTE SPECIALITA’ anche TRA I MEDICI!!

Il parere di un cardiologo in merito ad un’aritmia, non ha “lo stesso peso” di quello di un otorinolaringoiatra!

Concetto SEMPLICE, ma “che la dice lunga” sulla NECESSITA’ DI AVER RAGIONE DI UNA PROPRIA CONVINZIONE, da parte di tutti quelli che “DANNO VALORE AD OGNI PARERE TRANNE A QUELLO DI UN IMMUNOLOGO O VIROLOGO”!!!!!

La MATEMATICA?!?!?

La matematica di base, è qualcosa “teoricamente alla portata di tutti”… chiunque se va dal fruttivendolo e PAGA 10 MELE, se l’inserviente gliene imbusta solo 5 SE NE ACCORGE!!!

 I DATI UFFICIALI dicono che “i casi di autismo hanno numericamente le stesse identiche incidenze TRA BAMBINI VACCINATI E NON VACCINATI”…?

EPPURE imperversa il “terrore e la convinzione che L’AUTISMO SIA CAUSATO DAI VACCINI”!!!

5 è uguale a 5… se vanno dal fruttivendolo…

Ma se si parla di “qualcosa fuori portata” dal punto di vista delle “competenze”, paradossalmente SI PERDE ANCHE LA FACOLTA’ DI COMPRENDERE SEMPLICI OPERAZIONI MATEMATICHE!

(e abbiamo già toccato 2 piani: competenze mediche… e matematica)

Ora, aggiungiamoci “la finanza”…

Le dinamiche sociali…

La politica…

CI SI RENDE CONTO DI QUANTE VARIABILI e piani di valutazioni siano presenti in un’EQUAZIONE da comprendere come quella dei VACCINI?!?!?!?!?

Solo una persona PRESUNTUOSA e ARROGANTE può ignorare questi aspetti…

HAI VOGLIA “POI” A FARE I “FINTI MODESTI”….!!!!

La classica dicotomia “cattolica”…

INFERNO o PARADISO…

Sembra “l’unico frame mentale” possibile in buona parte di quelli che si SCHIERANO con una o l’altra squadra…

Ma mentre per gli “accademici della medicina” l’iter formativo “permette” una certa superiorità…

…nei “corsetti medi” o (ancora meglio) master vari di corsi “para olistici” ed affini, lo sviluppo di PARTICOLARI COMPETENZE legate al “rigore della scienza”, mancano per definizione…

E non trattandosi più del semplice “popolo del web invasato opinionista del tutto”, la LOGICA vorrebbe che “comunque”, da STUDIOSI, una certa UMILTA’ rimanga al primo posto nella propria mentalità…

…ma così NON E’…!

La si “Pretende paradossalmente” da parte di SPECIALISTI CHE HANNO STUDIATO 30 ANNI, e dopo un corso di un paio di week end (di solito da CAZZARI COL DONO DEL VINCERE FACILE) la si omette “casualmente” dal proprio MODUS OPERANDI!

Sembra inoltres di ESSERE  spesso ALLO STADIO, dove ci si aggrega non più come amanti dello sport, MA SEMPLICEMENTE COME “TIFOSI DELLA PROPRIA SQUADRA”!

Ecco che improvvisamente, SE SI TIFA “PER LE MEDICINE ALTERNATIVE”, qualcosa spinge inesorabilmente “la mente media” a SCARTARE “LA SQUADRA AVVERSARIA!” (quando non a denigrarla o attaccarla stoltamente!)

L’ERRORE che testimonia l’INCAPACITA’ DI COMPRENDERE…

Nell’esatto istante quindi, in cui “qualcuno SPOSA la causa ALTERNATIVA”, sembrerebbe DOVER di conseguenza RIPUDIARE LA MEDICINA CLASSICA!

La cosa, lo ammetto con una certa amarezza, è molto più diffusa di quanto sembrerebbe…

Un po’ come se, in preda ad una sorta di “complesso di inferiorità lapalissiano”, si tentasse di “guadagnare credibilità SMERDANDO LA CONTROPARTE”!

Un tipo di SPORT che socialmente riscuote un profondo successo…

Perchè purtroppo corrisponde alla “mentalità media” che troneggia nelle masse…

UNO DEI BENEFICI PIU’ GRANDI delle medicine alternative è infatti quella di GARANTIRSI “UNA VIA PIU’ DELICATA”  PER INTERVENIRE SU UN PROBLEMA…

Lo stile di vita odierno porta con se una “malsana abitudine allo stress”, che UNA VOLTA “RIDIMENSIONATA”, finisce spessissimo per rivelarsi “regressiva” in termini di “disturbi vari” che compaiono come conseguenza.

Unire quindi uno stile di vita “armonioso” ridimensionato ad personam e SOSTENUTO da “pratiche del benessere” e medicine alternative, si rivela in molti casi RISOLUTIVO.

Altra cosa è sottovalutare le problematiche di salute e RIFIUTARSI di poter impiegare “un intervento FORTE” pur di NON TRADIRE lo sposalizio CON LE ALTERNATIVE!

La questione che dovrebbe sempre essere in primo piano, è la CAPACITA’ CONSAPEVOLE DI VALUTARE LA “REALE ENTITA’ DEL PROBLEMA”.

In seconda istanza, la “competenza sufficiente” per valutare in MODO LUCIDO il reale RAPPORTO “COSTI/BENEFICI” delle proprie scelte!

Quello che IO scorgo generalmente, è PROPRIO un mix sconvolgente dell’ASSENZA di “questi 2 passaggi indispensabili”!!!

NONCHE’ la “volontà manifesta” di “aggrapparsi troppo spesso” all’idea di poter ELUDERE o NON PAGARE il naturale prezzo che ogni scelta o COMPETENZA, comporta!

Quando a questo “mix patetico”, si va a sommare LA PAURA (volutamente “spesso diffusa” da sedicenti GURU/MAESTRI/ILLUMINATI), l’impatto sulla “massa ignorante” produce un fenomeno SOCIALMENTE LETALE!

Che tuttavia rischia di ricadere sulla “collettività”… per MERO EGOISMO e SCARSISSIMO LIVELLO DI COSCIENZA SOCIALE.

IL CREDERE CIECAMENTE… e l’ironico paradosso…

Auspicando in una sufficiente intelligenza che permetta al lettore di cogliere l’ironia della foto

L’immagine del mitico Steve Wonder si presta particolarmente per “mostrare” il paradosso che spesso affligge i “TIFOSI SFEGATATI” delle medicine alternative…

Riscontrabile in “patetici dibattiti” in cui di fronte AD UN ESPERTO VERO, si assiste quotidianamente ad una sorta di “sarcasmo assurdo”, in cui la “DEMOCRAZIA” viene confusa con LA LEGITTIMITA’ DI METTERE SULLO STESSO PIANO il PARERE DEGLI ESPERTI con quello di un coglione qualsiasi… (che lo vede nell’ESPERTO!)

Questo trovo che sia uno dei “peggiori inganni alla razionalità” che possa esistere…

Le parole delle persone NON HANNO TUTTE LO STESSO PESO!

Ma lo acquisiscono in funzione delle REALI COMPETENZE DIMOSTRABILI e DELLO SPECIFICO CONTESTO di ANALISI…

Un concetto che, seppur BANALE, sembra TOTALMENTE “FUORI PORTATA” per la maggior parte degli individui…

Basterebbe UN PO’ DI UMILTA’…

In realtà non si tratta di “un limite” invalicabile… basterebbe quel pizzico di UMILTA’ che permette di “ammettere a se stessi” che:

UNO SPECIALISTA CHE SI E’ FATTO IL CULO PER 30 SU UN CERTO ARGOMENTO e SENZA RISERVE, dovrebbe godere di un’autorevolezza che L’IMPROVVISATO APPASSIONATO/SPAVENTATO di turno che “ha studiato su internet nel week end”, NON HA.

Punto.

Secondariamente ci vorrebbe un po’ di LOGICA INTELLIGENTE:

Se il problema “lo conosco” ed è risolvibile con “mezzi leggeri”, prima di piombarsi di antibiotici VALE SICURAMENTE LA PENA “PROVARE LA VIA ALTERNATIVA”.

DANDOSI UNA “FONDAMENTALE SCADENZA”!

Oltre la quale si potrà serenamente USUFRUIRE di tutti quei rimedi che la scienza ha messo a disposizione della medicina “moderna”.

OMEOPATIA e FITOTERAPIA non sono la stessa cosa…

Se si “usano i guanti di velluto” (ma CI SI DOCUMENTA ANCHE ATTRAVERSO CORSI SPECIFICI E TESTI QUOTATI “non dalla critica”, MA DAI RISULTATI!) internet si può rivelare veramente una BUONA FONTE di informazioni…

Poi ci vuole l’esperienza… (intesa come “prova pratica”)

Ad una persona “mentalmente umile”, ad esempio, appare piuttosto CHIARA la differenza tra la FITO terapia (che sfrutta le capacità curative di alcuni principi attivi presenti nel mondo vegetale)…

..e l’ OMEOPATIA

Esistono DECINE E DECINE di spiegazioni in rete “A PORTATA DI NON ESPERTO”… che aiutano a COMPRENDERE di cosa si tratta e di COME FUNZIONI!

Trattamenti “simil/massaggi e affini”…

Come hai potuto leggere nell’introduzione, ti parlo da INSIDER…

E ti garantisco 2 cose:

  1. Ci sono “moltissimi casi in cui” questo tipo di AIUTO porta piacevoli risultati
  2. Ce ne sono molti altri in cui, se l’aiuto non è associato ad un CONSAPEVOLE CAMBIAMENTO DEL PROPRIO STILE DI VITA, non si riscontra NESSUN EFFETTO POSITIVO!
  3. Altri in cui LA NATURA DEL PROBLEMA è troppo “forte” per riuscire ad intervenire e risolvere con TEMPISTICHE VANTAGGIOSE (il bilancio rischi/benefici è inesorabilmente SFAVOREVOLE)

E sai perchè?

I cambiamenti nel proprio stile di vita, sono possibili ESCLUSIVAMENTE SE SI E’ IN GRADO DI DIMOSTRARE UMILTA’ E “MUTARE PRIMA LA PROPRIA MENTALITA’…”

Chi si muove in balia “di convinzioni”, E’ DI FATTO INCAPACE DI QUESTO PASSAGGIO. (Per vari motivi)

Aggiungici che “QUASI SEMPRE”, alle persone NON MANCA LA CAPACITA’ DI COMPRENDERE…

Manca la capacità di ATTRIBUIRVI IL GIUSTO VALORE rispetto a quello “concesso” a CIO’ CHE SI CREDE o “che sente”!

In questi casi, si è al cospetto di una realtà in cui PLACEBO e NOCEBO la fanno da padrona!

Il che significa da un lato “un vantaggio” nell’essere CONVINTI di poter risolvere un problema con “LA MAGIA” di certi prodotti (in realtà fa TUTTO LA MENTE!)

Ma esiste anche “il pericoloso svantaggio”, di finire invischiati in una sorta di SABBIA MOBILE generato dalla mente… in grado di “ostacolare ed inibire addirittura gli effetti dei principi attivi” che potevano rivelarsi RISOLUTIVI!

L’ARTE DI “PENSAR BENE”…

…e qui potremmo aprire una parentesi INFINITA!

“Pensare bene” non è CONVINCERSI DI UNA VERSIONE POSITIVA A TUTTI I COSTI!!!!

Quello è essere una sorta di “invasati, DROGATI di POSITIVITA'”!

Entreresti in una gabbia di leoni che non mangiano da settimane vestito di “bistecche sanguinanti” CONVINCENDOTI CHE TANTO NON SUCCEDERA’ NULLA?!?!?!

Eppure, una delle”facoltà più gettonate” nel mondo orientale (da cui derivano la maggior parte delle pratiche alternative più ricercate) è proprio la CAPACITA’ DI PENSARE BENE!

Che tuttavia sott’intende la capacità di comprendere e direzionare la propria prospettiva verso una soluzione!

NON una sorta di FESTIVAL DELL’INVASATO FELICE e inconsapevole!

Conclusioni…

Le pratiche alternative per la salute ed il benessere personale sono UNA FORMA DI RICCHEZZA!

Una possibilità in piu’ che consapevolmente le persone hanno “a disposizione RAGIONEVOLMENTE.

NON DEVONO “MAI ESCLUDERE” le altre alternative, ma esser magari impiegate a SOSTEGNO o anticipatamente alla “medicina scientifica”, laddove la NON GRAVITA’ del problema conceda il beneficio di provare “vie” più naturali e con meno “potenziali” controindicazioni…

Ma SIA CHIARO:

Agire attraverso “vie naturali”, NON E’ IN ALCUN MODO SINONIMO DI “ASSENZA DI POTENZIALI CONTROINDICAZIONI”!!! Chiaro?

Ogni scelta porta con se “un prezzo da pagare”…

Se con UMILTA’ non si riesce ad “intercettare questo prezzo”, è necessario chiedere ad un esperto “magari disponibile” a rendere digeribile (ad un NON ESPERTO) la reale dinamica di ciò che avviene a un livello di comprensione “fuori portata”.

La CONGRUENZA tra i risultati portati col proprio lavoro e “cio’ che si professa” è un OTTIMO INDICATORE DI CREDIBILITA’…

Ocio invece a non “farsi trascinare dalle sirene di Ulisse”, in una NAVIGAZIONE CIECA (resa tale da presunzione, arroganza o PIGRIZIA nel ricercare SCORCIATOIE!)

Le”VIE FACILI” per rispondere a PROBLEMI DIFFICILI che vanno tanto di moda, sono portatrici di solito di PROBLEMATICHE ENORMI!

Un tipo di consapevolezza “considerata alla stregua della banalità” fino ad un paio di generazioni fa…

Bastava pensare ai “tossicodipendenti, o agli alcolizzati”…

INTERNET, purtroppo, ha generato “una nuova categoria” di dipendenze, bestemmiandone, come prezzo, il significato di parole come LIBERTA’.

L’illusione della “risposta o della soluzione facile” svenduta o regalata dalla rete, ha trasformato IL WEB nel paese dei BALOCCHI della storia di COLLODI…

Qualcuno è come PINOCCHIO… ma molti SONO COME LUCIGNOLO!

E la fata turchina sappiamo bene tutti “a chi ha prestato il suo aiuto”…

 

Buona riflessione

Sergio Simoncelli Insegnante Gong Fu

– Sergio –

 

 

 

Zaijian

Questa voce è stata pubblicata in BENESSERE e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.