KUNG FU “marziale” dici…? Parliamone, ma “accendiamo il cervello” e armiamoci di “umiltà”… SI DEVE “COMBATTERE”… le chiacchiere stanno a zero.


Lo so… quando la tua corteccia cerebrale sente la parola ” kung fu ” l’immagine che viene evocata è questa affianco!

D’altro canto, proprio 45 anni fa il mito del kung fu cinese iniziava a diffondersi in occidente attraverso la tv…

Ma siamo sicuri di aver capito COSA sia veramente e CHI lo abbia rappresentato meglio in televisione e lo rappresenti OGGI “nella vita reale”?!?

Il VERO rappresentante del VERO kung fu è Davide Carradine…!

Se come me hai già varcato la soglia “degli anta”, ricorderai sicuramente la mitica serie televisiva kung fu

Kung fu in tv David CarradineSe invece non hai superato i 40 e non hai potuto godere della replica delle 3 serie tv degli anni ’70 con David Carradine …

…puoi semplicemente erudirti attraverso lo “zio google”!

Basta digitare ” kung fu in TV”, e per magia scoprirai  una verità diversa da quella millantata dall’intuito…

Nonostante il clamore mediatico abbia indotto la “ggente comune” a considerare BRUCE LEE  come “legittimo brand affermato” per le arti marziali cinesi, la rete SENTENZIA INEQUIVOCABILMENTE altro:

E’ David Carradine l’icona dell’autentico kung fu cinese in TV!

Proviamo ad “accendere il cervello”…

Oltre alla “ggente comune”, esiste una categoria di persone “datate”, REALMENTE appassionata al mondo delle arti marziali cinesi…

un po’ meno “creduloni” ed un po’ più “affamati” di conoscenza…

Questa categoria di marzialisti, ricorda sicuramente con un’emotività differente I FILM URLANTI di Bruce Lee e i dialoghi profondi tra Kuai Chang e le lezioni col suo Maestro…

Il “combattimento” è solamente UNA PARTE dell’iter formativo di un artista marziale che studia e pratica il kung fu … e “non è SOLO UNA COSA DA MONACI”!! 😉

Al di là dei gossip che vogliono Carradine  “colui che ha soffiato” proprio a Bruce Lee il ruolo da protagonista della serie, vale la pena soffermarsi su un punto ancora estremamente OSCURO per i neofiti, ma anche per molti esperti “del settore”:

IL KUNG FU non è l’Arte Marziale Cinese!

Te ne parlo in modo più approfondito in “altri 3 articoli” che puoi trovare IN QUESTO BLOG digitando la parola ” kung fu ” nella casellina di ricerca…

Brevemente, “Arte Marziale” in cinese si dice wu shu!!!

Gli ideogrammi kung fu, stanno a rappresentare qualcosa di “TEORICAMENTE” assimilato nell’arte marziale cinese, ma DI FATTO legato ad altro:

“L’impiegare tempo ed energia per migliorare e sviluppare abilità…”

Si tratta quindi di tutta quella serie di processi di miglioramento e sviluppo di abilità, che “eventualmente sono accostabili” a quella MARZIALE!!!

Tuttavia… (se leggi gli articoli che ti ho suggerito capirai meglio!)

NON E’ DETTO che “facendo arti marziali” si faccia kung fu …

E NON E’ DETTO che per FARE KUNG FU sia necessario fare Arti Marziali!

I “paraculismi” (che si sono evoluti negli anni) tra le cerchie di CERTI “allievi e maestri” di kung fu …

Per una serie di motivi che “non mi va di discutere in questo articolo”, negli ultimi 40 anni si è diffuso a macchia d’olio un alone di incompetenza mista a furbizia!

Se da un lato il bambino che c’è in noi rimarrà sempre ammaliato dalle storie fantastiche (rappresentate egregiamente nei cartoni animati recenti), dall’altro, L’ADULTO sarebbe il caso che ACCENDESSE IL CERVELLO!

Imparare a difendersi SENZA MAI COMBATTERE CON UN PARTNER “NON” ACCONDISCENTENTE E’ SEMPLICEMENTE IMPOSSIBILE!

Senza nulla togliere ai successi cinematografici in merito “AI VALORI CELATI TRA LE RIGHE” delle sceneggiature…

…incontro ancora “troppo spesso” ESSERI UMANI ADULTI (almeno anagraficamente!) che si affidano “ciecamente” alle fantasie “DA CARTONI” per esorcizzare A BASSO COSTO insicurezze interiori…

Per un “ricercatore o studioso di arti marziali SERIO”, nulla di nuovo in realtà…

MA E’ ORA DI FINIRLA “almeno” con le giustificazioni…!!!

Incontrare nel 2017 ancora persone alla ricerca di COMPRARSI SENZA FATICA abilità, sicurezza interiore, competenze e REPUTAZIONE a mo’ di “bambini da asilo”, ti confesso che fa UN CERTO CHE…!

E “fatalità” TUTTI HANNO SEMPRE UN SE, UN MA, UN FORSE, UN PERO’ pronto all’uso…

Mille motivi e “giri di parole” per GIUSTIFICARE la propria incompetenza…

Mille motivi e “giri di parole” per SPIEGARTI il loro “potere soprannaturale” che li colloca per diritto tra UN ANTICO DIO DELL’OLIMPO e un MODERNO X-MAN!!!

Se è anche vero che 40 anni fa “informarsi BENE” era piuttosto difficile “per scarsità di informazioni”, oggi le informazioni ci sono!

SONO GRATIS ed alla portata “di tutti”!

Mi rendo quindi conto, che IL VERO PROBLEMA “sta altrove”…!

Possedere una reale capacità di intercettare, discernere, comprendere e digerire le informazioni… CHI FA KUNG FU “DEVE NECESSARIAMENTE DIVENIRE IN GRADO DI FARLO”!

Troppe informazioni… livello di consapevolezza troppo basso…

Troppa “formazione marziale basata esclusivamente sul DURO LAVORO“… livello di kung fu troppo basso…

Potrei riassumerti la situazione “odierna” con solamente queste due frasi…

 

Ma ciò che sfugge, è la reale motivazione insita in un processo di questo tipo:

La persona media, dovrebbe iniziare a “credere un po’ meno”, e magari tentare di “comprendere un po’ di più”…

Dovrebbe iniziare a dare “un po’ meno peso alle EMOZIONI”, e magari dare un po’ più di credito ANCHE A CIO’ CHE CAPISCE!

Ne ho sviscerato alcuni aspetti nell’articolo che trovi cliccando QUI

E soprattutto dovrebbe iniziare a divenire CONSAPEVOLE e DECIDERE se è disposta realmente a PAGARE IL PREZZO NECESSARIO per ottenere ciò che vuole!

(a meno che NON ABBIA 3 ANNI… e la vedo dura che stia leggendo questo articolo!)

IL “PEZZO DA 90” NEL KUNG FU del perdente, è infatti “IL PREZZO DA PAGARE”.

 

NON MI STO RIFERENDO alla quota in € necessaria per frequentare un corso…

Ma a quello in IMPEGNO e FATICA!

Lasciatelo dire con una CERTA FRANCHEZZA:

Ciò che FREGA VERAMENTE l’Artista Marziale medio, è la ricerca OSSESSIVA “DEL RISPARMIO”, della SCORCIATOIA!

Se anche NON E’ SEMPRE VERO che un corso “economico” non porta risultati validi, è SICURAMENTE VERO che “se IMPEGNO e FATICA non divengono l’aria che respiri durante gli allenamenti, RISULTATI AUTENTICI NE VEDRAI GRAN POCHI“!

Finirai “risucchiato nel vortice delle percezioni  e del comfort“…

E’ sempre capitato…

Capita ora…

Capiterà sempre…

La questione reale è: TU che “studi il KUNG FU “… che fila stai seguendo?!?!

Sei più uno da Bruce Lee…?

O uno da da David Carradine…?

Risponditi con sincerità…

Non è che se sei un appassionato di Bruce Lee sei uno stronzo e verrai decapitato, INTENDIAMOCI!

La domanda posta in un altro modo:

Quando cerchi un corso di kung fu … stai semplicemente CERCANDO UN’ARTE MARZIALE…

…o stai CERCANDO “QUALCOSA CHE PUOI TROVARE ATTRAVERSO LO STUDIO DELLE ARTI MARZIALI”???

Perchè sai, già essere CONSAPEVOLE della differenza tra le due domante, farebbe di te una persona con UN POTENZIALE DI SVILUPPO ENORMEMENTE AL DI SOPRA DELLA MEDIA!!!

Farebbe anche la differenza tra “un pivellino intortabile con i cartoni animati”… ed un adulto consapevole realmente di ciò che sta cercando!!!

Il prezzo più alto per uno studioso di KUNG FU ?       Sorry… ma NON E’ QUELLO FISICO!

Che cosa distingue una persona a cui piace andare a correre… da un Artista Marziale che studia il kung fu ?

E con questa semplice domanda eccoti un PREZIOSO EFFETTO DOMINO che potrai realizzare quando ti imbatti “nel classico sapientone” che ti dirà che KUNG FU SIGNIFICA DURO LAVORO!!!!

 

Tentando di tradurre dal “mistico decontestualizzato” significa qualcosa del tipo:

Dovrai continuare a FARE, FARE e FARE, finche riuscirai…!

?!?!??!?!?!?!

FOSSE COSI’ SEMPLICE, ogni individuo che “ama la fatica fisica” riuscirebbe…

MA ovviamente NON E’ COSI’!!!

Uno che si spara 2 ore di corsa tutti i giorni direi FATICHI FISICAMENTE “UN BISOGNO”!!!! ( come dicono dalle mie parti! )

Ma salvo lo sviluppare FIATO (se forzatamente vogliamo ritenerlo un’abilità), non è che il suo KUNG FU sia poi così “di spessore”…

Ci vuole “ALTRO”!

Aggiungici che se dovessi fare 10000 tentativi “non cambiando nulla”, otterrai SEMPRE lo stesso identico risultato!

Manca tutta quella serie di “processi interiori” a livello “psicologico ed emotivo” che sono correlati al piano FISICO durante lo sviluppo delle abilità e legati al concetto di “EVOLUZIONE”.

Il “popolo televisivo” che ha seguito gli esempi del monaco Kwai Chang Caine (e guardatela sta serie televisiva KUNG FU !!!  Ti assicuro che ne vale la pena!!!) ne ha un’idea molto più chiara dei “seguaci di Chen”!   😉

Ad ogni puntata, il monaco interpretato da Carradine passa infatti “varie fasi” in cui le difficoltà fanno emergere i propri limiti :

La fase della “gioventù” nel monastero, dove l’anziano maestro cieco lo guida costantemente nella ricerca della lezione da cogliere attraverso l’esperienza…

La fase “itinerante da adulto”… quando gli eventi vissuti nel presente, gli evocano “gli insegnamenti” ottenuti da giovane e lo costringono a RIprocessare la propria conoscenza…

Gente in EVOLUZIONE…

Attraverso il KUNG FU la crescita avviene “su vari piani”:

Non si tratta quindi solo di “facoltà fisiche”…

Ma soprattutto di aspetti mentali ed emotivi…

E’ necessario reperire “le informazioni adatte”, e saper sviluppare l’attitudine al padroneggiarne i “processi” interessati nello sviluppo delle abilità…

 

In più di 20 anni di pratica e studio, ti confesso che NON NE HO INCONTRATI MOLTI di praticanti “armati” della DOSE di UMILTA’ sufficiente per COGLIERE E COMPRENDERE…

E ancora meno che oltre a quella abbiano anche dimostrato una SUFFICIENTE VOLONTA’ per metterla a frutto realmente…

STUDIARE/FARE KUNG FU, non significa IMPARARE A DIFENDERSI…

Se non dalla propria mediocrità o passività nei confronti dell’evoluzione…

E quando è LA VITA a fare IL BOSS della situazione, e ti dice:

TU SEI FUORI“!

PER ME E’ NO“!

Lo fa in modo spesso “irreversibile”!

Come ti dicevo durante l’articolo:

La questione ” Kung Fu ” va moooolto oltre L’ASPETTO MARZIALE!!!

Ed a tutti i “paraculi dell’ambiente marziale” (talvolta anche DISONESTI con gli altri PER PROFITTO… oltre che con se stessi per ARROGANZA…), vorrei ricordare che:

“Vogliamo veramente parlare di kung fu MARZIALE…?

ALLORA SI COMBATTA!!!   …le chiacchiere stanno a ZERO”!

Il “tuo kung fu dal punto di vista marziale” è valido?

TI METTI A CONFRONTO CON UN PARTNER “NON ACCONDISCENDENTE” E LO DIMOSTRI COMBATTENDO “NEI FATTI”!

Così facendo “prenderai 2 piccioni con una fava”:

  1. DIMOSTRERAI “non attraverso aria fritta” le tue ABILITA’ MARZIALI…
  2. …magari inizierai a riconoscere IL KUNG FU come l’insieme dei processi che ti hanno accompagnato nello sviluppo della tua ABILITA’ MARZIALE… fino a farla divenire un’ARTE… che “i cinesi” chiamano WU SHU!!!

 

               -Zaijian-

 

Sergio Simoncelli Insegnante Gong Fu

 

 

Questa voce è stata pubblicata in ARTI MARZIALI, BA JI QUAN, SVILUPPO PERSONALE. Contrassegna il permalink.

4 risposte a KUNG FU “marziale” dici…? Parliamone, ma “accendiamo il cervello” e armiamoci di “umiltà”… SI DEVE “COMBATTERE”… le chiacchiere stanno a zero.

  1. manuel scrive:

    Riciao Sergio,
    Leggendo questo articolo mi é sorto un dubbio:
    Ma Bruce Lee è stato veramente un super espertomaestrogenio o più semplicemente un grande genio del marketing nel promuovere la sua immagine?
    Prima di essere messo alla gogna per il mio dubbio riconosco che sicuramente era un super atleta e che i suoi film sono piacevoli

    • Artista Marziale Artista Marziale scrive:

      Ciao Manuel… le fonti sono “ovviamente discordanti”… e secondo me, sondare adeguatamente è cosa ardua…
      DI SICURO, in alcuni film “dice cose vere”… poi sai… c’è pieno di gente che “trasporta valori” pur non comprendendoli a fondo… e potrebbe essere “farina non del suo sacco”…

      A mio avviso, comunque, quando la FARINA E’ BUONA, E’ BUONA… punto.

      Non discutibile la sua “atleticità”… da qui però a traslare la sua bravura in tal senso anche sul piano marziale… ne passa!!!

      Ed anche su questo argomento ci sono fonti che (secondo me) non vale la pena sondare a fondo per “togliersi una curiosità”…

      Preferisco la via umile ed attenermi a ciò che riesco a comprendere, “senza fidarmi troppo” di ciò che mi è stato passato per via mediatica…

      Essendo sicuramente stato una star cinematografica “significativa”, sarebbe necessario “scindere tra l’ATTORE e la persona”… cosa oggettivamente molto difficile da operare.

      Il GENIO DEL MARKETING c’è sicuramente stato, “ma dubito che fosse lui”!!! LUI E’ STATO IL “PERSONAGGIO VENDIBILE”…(più semplicemente)

      I suoi film, se rapportati a quelli moderni, mostrano molte falle in relazione al mondo delle arti marziali cinesi e del kung fu… tuttavia rimangono piacevoli e per certi versi “meritano rispetto” per aver diffuso e promosso in occidente (con PRO e CONTRO!) le arti marziali cinesi… ^_^

      Ricordiamoci tuttavia che sono “più Americani che Cinesi”! ^_^

      Anche se ad Hong Kong e nella Cina è stato reso famoso anche da film che a noi non sono arrivati o comunque non hanno riscosso successo degno di nota…

  2. manuel scrive:

    Ciao Sergio,
    Kwai Chang Caine… Quanti ricordi, penso che quella mitica serie (assieme ad alcuni cartoni animati giapponesi ) sia la causa principale della mia passione per le arti marziali, Bruce l’ho conosciuto molto dopo.
    E devo dire che oltre al saper combattere era proprio il suo modo di affrontare la vita che mi affascinava, oltre ai suoi tatuaggi marchiati a fuoco

    • Artista Marziale Artista Marziale scrive:

      ^_^

      In effetti Manuel, essendo stato protagonista di questa fortunata serie televisiva, (che ho appena recuperato per intero tramite un caro amico!) per quella “della nostra età” ha indubbiamente segnato “qualcosa” a livello profondo…
      Al di la della “limitatezza all’ambito marziale”( wu shu), trovo quella serie molto interessante proprio per il “kung fu”…

      …ad ogni esperienza UNA LEZIONE…

      …ad ogni ostacolo UNA CRESCITA…

      Qualcosa che la “dice lunga” (e stiamo parlando comunque di un telefilm!!!!!), sulla limitatezza di “alcuni ambienti nostrani”, e sulla BANALITA’ che aleggia in questi “templi sconsacrati” dove si ricorre a “chiavi newaggiare” per ricoprire la VACUITA’ DI SOSTANZA… con parole come Cuore, Amore… etc etc…

      Quando uno “non sa che cazzo dire” (perchè studiare “costa troppo” in tutti i sensi!), la butta sul “new age andante”… amiamoci tutti, pace, e un mix di sciocchezze reperita qua e la dalla rete (in base all’affinità con la propria forma mentis o meno!)

      HE… la tigre e il drago marchiati a fuoco… ^_^

      Fosse successo di questi tempi mi chiedo “quanti invasatielli” sarebbe corsi a farsi marchiare “da buon bestiame”! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.